Netflix

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Rispondi
Avatar utente
manrico64
Site Admin
Messaggi: 18512
Iscritto il: 10 lug 2001 23:31
Contatta:

Re: Netflix

Messaggio da manrico64 » 23 set 2020 17:37

Misia ha scritto:
23 set 2020 09:28
UltrasFolgoreVerano ha scritto:
22 set 2020 12:10
Superlativa anche la serie tv francese "Altro che caffè'", storia di una famiglia Hazan, assai sgangherata, ma che ha una grossa occasione per diventare miliardaria, con qualche complicazione di troppo. Nessun tempo morto nelle due stagioni che ho visto. Si ride a crepapelle, credetemi!
La sto guardando anch'io e mi sto facendo un sacco di risate :lol:
ne prendo nota :D


Danilo

pbialetti
Messaggi: 558
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Netflix

Messaggio da pbialetti » 07 ott 2020 10:21

Sono un fan delle serie spagnole e dei loro pregi e difetti: tra i primi la suspance e il carico emotivo che riescono a dare, tra i secondi le sceneggiature spesso tagliate con la falce, nelle quali i problemi vengono spesso risolti senza troppo badare al realismo.

Detto questo mi sto divertendo anche con "Vis-a-Vis", serie ambientata in un carcere femminile. Una ragazza inzialmente ingenua si prende sette anni per una truffa finanziaria in cui era stata coinvolta dal suo amante, che ovviamente poi l'abbandona dandole tutta la colpa (inizio del tutto simile a "Orange is the new black", che ho abbandonato per noia dopo poche puntate). Si trova quindi ad affrontare il duro impatto con il carcere e viene casualmente in possesso delle indicazioni per recuperare un bottino di 9 milioni di una rapina effettuata da un'altra detenuta… Da questo scaturisce una spirale di avvenimenti piuttosto coinvolgente.
Molte facce note: la protagonista ha ricoperto anche il ruolo di Angeles nelle "Chicas del Cable", un'altra detenuta é la Nairobi di "Casa de Papel" e la detenuta più malvagia recita in "Casa de Papel" il ruolo della cattivissima commissaria incinta che cerca di incastrare i rapinatori.

pbialetti
Messaggi: 558
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Netflix

Messaggio da pbialetti » 23 ott 2020 12:14

pbialetti ha scritto:
07 ott 2020 10:21
Sono un fan delle serie spagnole e dei loro pregi e difetti: tra i primi la suspance e il carico emotivo che riescono a dare, tra i secondi le sceneggiature spesso tagliate con la falce, nelle quali i problemi vengono spesso risolti senza troppo badare al realismo.

Detto questo mi sto divertendo anche con "Vis-a-Vis", serie ambientata in un carcere femminile. Una ragazza inzialmente ingenua si prende sette anni per una truffa finanziaria in cui era stata coinvolta dal suo amante, che ovviamente poi l'abbandona dandole tutta la colpa (inizio del tutto simile a "Orange is the new black", che ho abbandonato per noia dopo poche puntate). Si trova quindi ad affrontare il duro impatto con il carcere e viene casualmente in possesso delle indicazioni per recuperare un bottino di 9 milioni di una rapina effettuata da un'altra detenuta… Da questo scaturisce una spirale di avvenimenti piuttosto coinvolgente.
Molte facce note: la protagonista ha ricoperto anche il ruolo di Angeles nelle "Chicas del Cable", un'altra detenuta é la Nairobi di "Casa de Papel" e la detenuta più malvagia recita in "Casa de Papel" il ruolo della cattivissima commissaria incinta che cerca di incastrare i rapinatori.
Giunto alla quarta stagione devo purtroppo rilevare che gli autori, come anche nella "Casa de papel", per allungare il brodo scadono nel ridicolo involontario. Peccato

Rispondi