In quel di Shanghai...

Discussioni varie a sfondo musical operistico... ma non solo
Rispondi
Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16750
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 18 nov 2019 19:06

Il mio cipiglio e corruccio è semplicemente dovuto a queste opere fuffose affidate a voci controtenorili ancor più fuffose.



Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1409
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 30 gen 2020 10:20

https://roma.repubblica.it/cronaca/2020 ... P2-S2.5-T1
Questo fa un po' male a leggersi, soprattutto alla luce di quanto bisogno abbiano in questo momento i cinesi di supporto, almeno psicologico, per l'enorme lavoro e l'enorme frustrazione che stanno vivendo a causa di questa crisi.

Lo screening, secondo le volontà del direttore, sarebbe esteso a tutti i cittadini orientali indiscriminatamente a prescindere dal fatto che siano andati o meno di recente in patria.
Un'istituzione culturale dovrebbe ancor piu' cercare di rimanere estranea a psicosi di massa, ergendosi a guida in momenti tanto complessi.

Qui tutti i teatri, i musei, le sale da concerto sono chiuse sine die, le istituzioni culturali del paese stanno creando delle mostre on-line che possono essere fruite gratuitamente per alleviare in parte la forzata quarantena cui siamo tutti piu' o meno soggetti.
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

violamargherita
Messaggi: 1335
Iscritto il: 16 feb 2011 00:19

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da violamargherita » 30 gen 2020 10:37

Ruan Ji ha scritto:
30 gen 2020 10:20
https://roma.repubblica.it/cronaca/2020 ... P2-S2.5-T1
Questo fa un po' male a leggersi, soprattutto alla luce di quanto bisogno abbiano in questo momento i cinesi di supporto, almeno psicologico, per l'enorme lavoro e l'enorme frustrazione che stanno vivendo a causa di questa crisi.

Lo screening, secondo le volontà del direttore, sarebbe esteso a tutti i cittadini orientali indiscriminatamente a prescindere dal fatto che siano andati o meno di recente in patria.
Un'istituzione culturale dovrebbe ancor piu' cercare di rimanere estranea a psicosi di massa, ergendosi a guida in momenti tanto complessi.

Qui tutti i teatri, i musei, le sale da concerto sono chiuse sine die, le istituzioni culturali del paese stanno creando delle mostre on-line che possono essere fruite gratuitamente per alleviare in parte la forzata quarantena cui siamo tutti piu' o meno soggetti.
Tu stai bene? Nel senso: puoi condurre una vita normale? Oppure soggiaci a prescrizioni personali?

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1409
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 30 gen 2020 10:57

violamargherita ha scritto:
30 gen 2020 10:37
Tu stai bene? Nel senso: puoi condurre una vita normale? Oppure soggiaci a prescrizioni personali?
Normale nell'ambito del possibile, nel senso che a parte i supermercati, qualsiasi altra attività è chiusa, e per lasciare lavorare le istituzioni in pace e non rischiare di contrarre qualsiasi malattia che sovraccarichi ulteriormente il servizio sanitario che è già allo stremo, ci si è imposti un po' tutti una quarantena preventiva; quindi a parte uscire per fare la spesa, da circa una settimana siamo in casa. Tuttavia è un'ottima occasione per recuperare letture che prendono polvere sul comodino o per ascoltare molta musica :P
Per ora ci hanno notificato che aziende e uffici non potranno riaprire prima del 10 febbraio, comunque vediamo come evolverà la situazione, certamente siamo testimoni di un popolo e di un governo che non sta perdendo la testa e che sta facendo di tutto, con enormi sacrifici individuali e collettivi, per limitare la diffusione del virus. Veramente notevole.
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 715
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da marcob35 » 30 gen 2020 11:38

...continui,inutili,pretestuosi,ammorbanti,futili,oziosi,sterili,irragionevoli, fatui,insensati,ripetitivi e gratuiti interventi,che dispensa con straordinaria generosità in tutte le sezioni del forum affliggono pesantemente.
-"GEWURZTRAMINER"

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 715
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da marcob35 » 30 gen 2020 12:02

Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di marcob35 il 30 gen 2020 18:30, modificato 1 volta in totale.
...continui,inutili,pretestuosi,ammorbanti,futili,oziosi,sterili,irragionevoli, fatui,insensati,ripetitivi e gratuiti interventi,che dispensa con straordinaria generosità in tutte le sezioni del forum affliggono pesantemente.
-"GEWURZTRAMINER"

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16750
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 30 gen 2020 13:58

Ruan Ji ha scritto:
30 gen 2020 10:57
violamargherita ha scritto:
30 gen 2020 10:37
Tu stai bene? Nel senso: puoi condurre una vita normale? Oppure soggiaci a prescrizioni personali?
Normale nell'ambito del possibile, nel senso che a parte i supermercati, qualsiasi altra attività è chiusa, e per lasciare lavorare le istituzioni in pace e non rischiare di contrarre qualsiasi malattia che sovraccarichi ulteriormente il servizio sanitario che è già allo stremo, ci si è imposti un po' tutti una quarantena preventiva; quindi a parte uscire per fare la spesa, da circa una settimana siamo in casa. Tuttavia è un'ottima occasione per recuperare letture che prendono polvere sul comodino o per ascoltare molta musica :P
Per ora ci hanno notificato che aziende e uffici non potranno riaprire prima del 10 febbraio, comunque vediamo come evolverà la situazione, certamente siamo testimoni di un popolo e di un governo che non sta perdendo la testa e che sta facendo di tutto, con enormi sacrifici individuali e collettivi, per limitare la diffusione del virus. Veramente notevole.
Cavolo, davvero una situazione assai pesante.

Spero per tutti i voi che possiate passare al più presto questo periodo assai destabilizzante.

Un abbraccio!

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1409
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Ruan Ji » 30 gen 2020 16:11

Grazie Vittorio!
Speriamo in bene, ma non sarà la fine del mondo nemmeno stavolta :D
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 853
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da massenetiana » 31 gen 2020 17:15

Ruan Ji ha scritto:
30 gen 2020 16:11
Speriamo in bene, ma non sarà la fine del mondo nemmeno stavolta :D
Assolutamente... piano piano questo periodo passerà e tutto andrà bene. Saluti!
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
Tosca
Messaggi: 28390
Iscritto il: 13 lug 2001 14:27
Località: Viareggio

Re: In quel di Shanghai...

Messaggio da Tosca » 31 gen 2020 21:23

Ciao, Andrea!!
:love:
Immagine

Mala tempora currunt sed peiora parantur

Marilisa Marilì Lazzari

Rispondi