LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
daphnis
Messaggi: 1918
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da daphnis » 06 mar 2020 01:04

Scusa, Cabaletta, ma io li ho visti e ascoltati dal vivo mesi fa... e arrivi tu, a fare la recensione di una registrata televisiva? Eddai!! Son passati e visti e stravisti, la tivvù è roba da tempi di virus! "Live! Non è la D'Urso!"

marco vizzardelli

p.s. Mi rendo conto che, in tempi di virus, o meglio di panico da virus più o meno politicamente imposto, saremo costretti ad ascoltare e vedere opere e concerti in tivvù, purtuttavia consiglierei di sperare che al più presto si torni all'ascolto e visione "live". Personalmente, per scelta, non ho la tv a casa (provate a pensarci: non vedo la Botteri, Bruno Vespa e il Grande Fratello Vip con i resti di Valeria Marini: in tutti e tre i casi il solo vantaggio estetico è inestimabile, per non dire del vantaggio intellettuale!), e anche di questi tempi così "virali", vi assicuro che un bel libro è molto migliore!



cabaletta64
Messaggi: 149
Iscritto il: 15 set 2014 18:10
Località: Treviso

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da cabaletta64 » 06 mar 2020 01:51

daphnis ha scritto:
06 mar 2020 01:04
Scusa, Cabaletta, ma io li ho visti e ascoltati dal vivo mesi fa... e arrivi tu, a fare la recensione di una registrata televisiva? Eddai!! Son passati e visti e stravisti, la tivvù è roba da tempi di virus! "Live! Non è la D'Urso!"

marco vizzardelli

p.s. Mi rendo conto che, in tempi di virus, o meglio di panico da virus più o meno politicamente imposto, saremo costretti ad ascoltare e vedere opere e concerti in tivvù, purtuttavia consiglierei di sperare che al più presto si torni all'ascolto e visione "live". Personalmente, per scelta, non ho la tv a casa (provate a pensarci: non vedo la Botteri, Bruno Vespa e il Grande Fratello Vip con i resti di Valeria Marini: in tutti e tre i casi il solo vantaggio estetico è inestimabile, per non dire del vantaggio intellettuale!), e anche di questi tempi così "virali", vi assicuro che un bel libro è molto migliore!
Vabbè dai, non posso venire a Roma solo per poter recensire, lo fanno in tanti sulle dirette, io l'ho fatto su uno spettacolo che aveva fatto discutere anche qui sul forum, e mi sono guardato per la prima volta in TV questa produzione.
Che ci vuoi fare, è più forte di me poter dir la mia.
Pultroppo a causa del virus mi perdo due spettacoli di cui avevo già i biglietti e che :lol: pultroppo :<> non potrò recensire.

ugo54
Messaggi: 2055
Iscritto il: 19 dic 2002 19:22

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da ugo54 » 06 mar 2020 11:53

daphnis ha scritto:
06 mar 2020 01:04
Scusa, Cabaletta, ma io li ho visti e ascoltati dal vivo mesi fa... e arrivi tu, a fare la recensione di una registrata televisiva? Eddai!! Son passati e visti e stravisti, la tivvù è roba da tempi di virus! "Live! Non è la D'Urso!"

marco vizzardelli

Hai ragione ma dal momento che avevo solo letto, allora, e non "visto ed ascoltato" mi sono pure io fatto, solo ora, un'idea più precisa dalla Tv.
Abbiamo sparato a zero su Hartman e il "suo" Trovatore, benissimo,..... mi permetto di dire che ho visto alla Tv uno spettacolo ORRENDO!!!
Viva Gatti e viva Roma ma alla Scala come passava questo spettacolo?
Regia e scene?
Frontali?
Coro? Balletto?

daphnis
Messaggi: 1918
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da daphnis » 06 mar 2020 12:12

beh sperando in tempi scaligeri migliori, la Scala attualmente in materia di regie fa ben poco testo. Per evidente fifa (eufemismo prudenza)
Personalmente, dal vivo, apprezzai parecchio (a parte qualche veniale tic di scenografia, tipico d'una certa maniera, vedi il traliccione ultimo atto) la regia della Carrasco, una "regia" nel vero senso del termine in particolare trovai magnifiche le danze che - a ben vedere - accentuano un'episodio di violenza assolutamente insito nell'opera e nella sua tematica. A Roma in teatro è stata applaudita e fischiata, ha scatenato discussioni. Bene che sia così!! Segno di un teatro dalla vita frizzante. Guai a quei teatri che si siedono sulla "psicosi del consenso a tutti i costi": sono poco interessanti.

marco vizzardelli


p.s. alla Scala l'ottimo Livermore ha trovato un modulo di regia /scenografia sicuramente furbo e "piacione" rispetto ad un pubblico di abbonati non esattamente di larghe vedute. Se avete visto spettacoli firmati da Livermore in altri luoghi (Otello a Genova e Valencia, gli stessi Vespri Siciliani a Torino) sembra tutt'altro regista, ben più ardito di quanto appaia nella sua veste "scaligera"

Avatar utente
notung
Messaggi: 20210
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da notung » 06 mar 2020 15:03

La Carrasco è il mio idolo, cerchiamo di non scherzare. Contestata ferocemente alla prima del Flauto magico (a Trieste, dove buona parte degli spettatori della prima muoiono entro la fine dell’opera) maledì tutti, mostrò il medio e recitò un turpiloquio feroce. Un mito assoluto, avercene di registi così.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15795
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da il_bonazzo » 06 mar 2020 17:49

notung ha scritto:
06 mar 2020 15:03
La Carrasco è il mio idolo, cerchiamo di non scherzare. Contestata ferocemente alla prima del Flauto magico (a Trieste, dove buona parte degli spettatori della prima muoiono entro la fine dell’opera) maledì tutti, mostrò il medio e recitò un turpiloquio feroce. Un mito assoluto, avercene di registi così.
:lol:
Doveva avere ben presente l'illustre precedente della Katya alla Scala.
8)
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

fracapi
Messaggi: 1943
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da fracapi » 07 mar 2020 12:33

notung ha scritto:
06 mar 2020 15:03
La Carrasco è il mio idolo, cerchiamo di non scherzare. Contestata ferocemente alla prima del Flauto magico (a Trieste, dove buona parte degli spettatori della prima muoiono entro la fine dell’opera) maledì tutti, mostrò il medio e recitò un turpiloquio feroce. Un mito assoluto, avercene di registi così.
....
Sonore contestazioni miste ad applausi per la regia della temperamentosa Valentina Carrasco, che non ha preso benissimo i fischi del pubblico e ha avuto una reazione non esattamente signorile. Molto male, perché chi propone il suo lavoro al pubblico deve rispettarne il giudizio anche (e soprattutto) quando i pareri non sono positivi.....
:D

Avatar utente
notung
Messaggi: 20210
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da notung » 07 mar 2020 12:47

Nelle recensioni non si scrive mai ciò che si pensa davvero, Francesco 8)
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16750
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 07 mar 2020 13:39

notung ha scritto:
07 mar 2020 12:47
Nelle recensioni non si scrive mai ciò che si pensa davvero, Francesco 8)
E' per questo motivo che non vengono mai lette allora?

Avatar utente
notung
Messaggi: 20210
Iscritto il: 07 nov 2004 23:10
Località: Trieste
Contatta:

Re: LES VÊPRES SICILIENNES, Roma 2019

Messaggio da notung » 07 mar 2020 21:04

UltrasFolgoreVerano ha scritto:
07 mar 2020 13:39
notung ha scritto:
07 mar 2020 12:47
Nelle recensioni non si scrive mai ciò che si pensa davvero, Francesco 8)
E' per questo motivo che non vengono mai lette allora?
Nei tuoi sogni, non sono lette le recensioni.
La Spada di Sigfrido

http://amfortas.wordpress.com/

<<Sono responsabile di quello che dico non di quello che capiscono gli altri.>> Massimo Troisi, forse.

Rispondi