Pagina 51 di 52

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 05 dic 2019 08:29
da il_bonazzo
Dr.Malatesta ha scritto:
04 dic 2019 21:48
biancano ha scritto:
04 dic 2019 21:39
sparito Spyres dal cast di Elisabetta......
dove compare l'orribile Barry Banks....
Lo stavo per scrivere io....mi incuriosisce nel Moise la presenza di Andrew Owens, che mi sembra un buonissimo elemento. Ma questa cosa dello Stabat in forma scenica, ma perchè? Ma possibile che devono sempre pensare a "lo famo strano"?

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 16 dic 2019 21:56
da WRossini
Karine Deshayes? 😳

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 18 dic 2019 19:17
da paperino
WRossini ha scritto:
16 dic 2019 21:56
Karine Deshayes? 😳
Sentita come Urbain a Parigi e mi piacque molto. Canta per lo più di ruoli di tessitura tra soprano e mezzosoprano, è piuttosto estesa, ha voce sonora (alla Bastille, che non è esattamente un teatrino si sentiva benissimo) e coloratura facile. Certo, Elisabetta non è Les Huguenots... staremo a sentire. Io sono fiducioso.

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 23 dic 2019 18:27
da WRossini
paperino ha scritto:
18 dic 2019 19:17
WRossini ha scritto:
16 dic 2019 21:56
Karine Deshayes? 😳
Sentita come Urbain a Parigi e mi piacque molto. Canta per lo più di ruoli di tessitura tra soprano e mezzosoprano, è piuttosto estesa, ha voce sonora (alla Bastille, che non è esattamente un teatrino si sentiva benissimo) e coloratura facile. Certo, Elisabetta non è Les Huguenots... staremo a sentire. Io sono fiducioso.
È vero che pensavo peggio. Ma in Rossini l’ho trovata abbastanza mediocre. Soprattutto la coloratura rapida e soprattutto in grandi teatri. Culmine la Rosina del barbiere alla bastille.

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 24 dic 2019 00:51
da paperino
WRossini ha scritto:
23 dic 2019 18:27
paperino ha scritto:
18 dic 2019 19:17
WRossini ha scritto:
16 dic 2019 21:56


Karine Deshayes? 😳
Sentita come Urbain a Parigi e mi piacque molto. Canta per lo più di ruoli di tessitura tra soprano e mezzosoprano, è piuttosto estesa, ha voce sonora (alla Bastille, che non è esattamente un teatrino si sentiva benissimo) e coloratura facile. Certo, Elisabetta non è Les Huguenots... staremo a sentire. Io sono fiducioso.
È vero che pensavo peggio. Ma in Rossini l’ho trovata abbastanza mediocre. Soprattutto la coloratura rapida e soprattutto in grandi teatri. Culmine la Rosina del barbiere alla bastille.
La mia esperienza di ascolto di questa cantante è limitata al solo Urbain, che è ruolo quasi sopranile (se non si esegue il rondò scritto per la Alboni). Tu l'hai sentita in altre parti, oltre a Rosina?

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 21 gen 2020 16:44
da marco_

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 21 gen 2020 19:49
da Martino Badoéro di Sanval
Il Donizetti Festival 2020 si inaugura al riaperto Teatro Donizetti con un Belisario in forma di concerto in cui Domingo debutta il ruolo del titolo, prosegue con La fille du régiment e Marino Faliero sempre al Donizetti, e con Le nozze in villa e L'amor coniugale di Mayr (quest'ultima quale omaggio a Beethoven, l'opera è tratta dallo stesso soggetto di Fidelio ed è stata eseguita per la prima volta lo stesso anno) al Teatro Sociale.

https://www.donizetti.org/it/news/placi ... pera-2020/

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 21 gen 2020 20:43
da il_bonazzo
Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
21 gen 2020 19:49
Il Donizetti Festival 2020 si inaugura al riaperto Teatro Donizetti con un Belisario in forma di concerto in cui Domingo debutta il ruolo del titolo
E' uno scherzo, vero?

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 21 gen 2020 21:16
da biancano
il_bonazzo ha scritto:
21 gen 2020 20:43
Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
21 gen 2020 19:49
Il Donizetti Festival 2020 si inaugura al riaperto Teatro Donizetti con un Belisario in forma di concerto in cui Domingo debutta il ruolo del titolo
E' uno scherzo, vero?
Non sembra proprio. .....

Re: Stagioni 2019/2020

Inviato: 22 gen 2020 11:22
da mascherpa
biancano ha scritto:
21 gen 2020 21:16
il_bonazzo ha scritto:
21 gen 2020 20:43
Martino Badoéro di Sanval ha scritto:
21 gen 2020 19:49
Il Donizetti Festival 2020 si inaugura al riaperto Teatro Donizetti con un Belisario in forma di concerto in cui Domingo debutta il ruolo del titolo
E' uno scherzo, vero?
Non sembra proprio. .....
Mi sembra un buon segno!

Comincio a sperare che nel Ventotto comparirà a Vigevano per l'imperdibile Re Lear del bicentenario d'Antonio Cagnoni. Se non potrà piú "cantare da baritono", c'è in riserva il ruolo di Gloster...