Il trovatore al Circo Massimo

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
marco_
Messaggi: 438
Iscritto il: 21 gen 2018 14:19

Il trovatore al Circo Massimo

Messaggio da marco_ » 17 giu 2021 09:29

Martedì Fuortes ha inaugurato la stagione all’aperto dell’Opera con una buona produzione.

Trovo che Gatti non nasca con uno stile verdiano naturale come ad esempio in Wagner, ma stia costruendo passo dopo pasto un gusto interessante. Ha giocato questa lettura su ritmi e accenti, esplorando gli estremi da rapidissimi come nel primo duetto Manrico-Azucena a lunari e trasognati come in diverse scene di terza e quarta parte. L’ho trovato più convincente, direi guizzante, nella prima modalità. È riuscito infatti a miscelare la veracità di musica e libretto con un’eleganza fatta di precisione e trasparenza quasi taglienti, assecondato da un’orchestra in stato di grazia. Bene anche il coro, a meno di uno svarione dei tenori nel secondo quadro.

Tra le voci (amplificate, quindi da valutare con le pinze) si è distinta la Mantegna: dipinge una Leonora giovane, nobile e assai femminile. Timbro gradevolissimo gestito con intonazione e gusto impeccabili; bello in special modo il suo fraseggio liquido e la dizione irreprensibile, con resistenza invidiabile. Sartori alterna momenti a canto spiegato davvero impeccabili, rispetto a quelli di fraseggio drammatico dove difetta di gusto e musicalità. Di effetto l’Azucena della Margaine, che si muove e canta bene a onta di un timbro che può parere artefatto in ricerca di cavernosità un po’ eccessive. Il Conte di Maltman è nobile e di gusto musicale cameristico nel senso positivo del termine; nel canto agitato la tessitura ne mette alle corde intonazione e fiato.

Allestimento di Mariani con un’essenzialità che rimanda al miglior Carsen, giocato su luci e colori degli accessori dei costumi, e che sfrutta in modo non banale i movimenti di solisti e masse sul palco amplissimo.

Successo convinto del pubblico, con tanti applausi e bravo dopo i numeri topici come anche al termine.



Rispondi