Pagina 1 di 115

Pop, Rock...e poi l'Opera????!!!! Un po' di rock....

Inviato: 17 set 2005 10:29
da Lachmann
Anni fa lessi su "l'opera" uno dei rabbiosi articoli di Alfredo Mandelli, il quale rintuzzava aspramente un lettore che aveva scritto di aver "approcciato" l'opera dopo il rock 'n' roll. Il mittente della lettera continuava dicendo di essere ancora appassionato di rock, e di non apprezzare le sfuriate di Mandelli nei confronti delle rockstars e delle popstars. Riteneva, a mio avviso giustissimamente, che si può essere appassionati di ogni genere, e che fare gli schizzinosi è atteggiamento sbagliato a priori.
Mandelli, con la sua consueta violenza verbale, rispose affermando (cito a memoria) che non c'era da stupirsi di quella lettera: che cosa ci si poteva aspettare da uno che giunge ad amare l'opera dal rock, pop & C.? Giusto ragionamanti del genere!
(Mandelli, per inciso, è anche quello che con alterigia indicibile deride chi chiama l'opera "lirica"... :shock:
E' sempre quello che, anche quando scrive cose giuste, lo fa con una antipatia così marcata che si è tentati di dargli torto anche se ha ragione...)

Ma non è di Mandelli che voglio parlare.
Volevo soffermarmi sul contenuto della diatriba fra lui ed il suo lettore. Voi che dite?
Si possono amare contemporaneamente Bruce Springsteen e Bellini? Franco Battiato e Puccini? Carlos Santana e Verdi? Vasco e Handel?
Io dico di sì...

Inviato: 17 set 2005 10:37
da Lachmann
Scusate :cry: :cry: :cry: :cry:
Oggi il mio touchpad fa le bizze, e ha cliccato per tre volte tre il pulsante "invia"... :lol: :lol:
Administrators... vedrò di essere più attento... Cancellate pure i miei tre topics uguali...

Inviato: 17 set 2005 10:54
da Fra' Melitone
Mandelli, dal vivo, è un tenero vecchietto (oddio se mi legge!) dalla folta e bianca chioma e molto più simpatico, forse, di quanto appare nei suoi scritti.

E' vero, ce l'ha su con chi chiama l'opera "la lirica" sostantivando in maniera sbagliata un aggettivo. E' poi un esperto-maniaco pucciniano e nella TOSCA guai se nel concerto delle campane durante il "risveglio di Roma" nel terzo atto manca il LA grave di San Pietro...

Un'altra sua, condivisa, ossessione è LA GRAN VIA di Chueca e Valverde che, come tanti altri che ne hanno memoria, vorrebbe rivedere in un Festival estivo, magari a Trieste: ed ogni anno, alla presentazione del festival alla stampa, ritorna implacabilmente sull'argomento.
Ma le qualità superano di gran lunga i veniali difetti.

Tornando in argomento, trovo che la curiosità stia alla base di ogni processo conoscitivo: quindi qualsiasi musica va bene, se non fa male alle orecchie ben inteso, e variare gli ascolti può solo che giovare.

L'importante è non avere pregiudizi di sorta e non precludersi -valga l'esempio del "io voglio solo ascoltare versioni originali"- nulla a priori: poi ognuno segua il suo istinto e la propria sensibilità.

Finalmente, de gustibus etc. etc.

Fra' Melitone

PS personalmente sto passando dei bei momenti alternando la "lirica" :P con la Palast Orchestre ed il suo cantore Max Rabe: geniali!

Re: Pop, Rock... e poi l'Opera????!!!!

Inviato: 17 set 2005 10:57
da Federica
Lachmann ha scritto:Anni fa lessi su "l'opera" uno dei rabbiosi articoli di Alfredo Mandelli, il quale rintuzzava aspramente un lettore che aveva scritto di aver "approcciato" l'opera dopo il rock 'n' roll. Il mittente della lettera continuava dicendo di essere ancora appassionato di rock, e di non apprezzare le sfuriate di Mandelli nei confronti delle rockstars e delle popstars. Riteneva, a mio avviso giustissimamente, che si può essere appassionati di ogni genere, e che fare gli schizzinosi è atteggiamento sbagliato a priori.
Mandelli, con la sua consueta violenza verbale, rispose affermando (cito a memoria) che non c'era da stupirsi di quella lettera: che cosa ci si poteva aspettare da uno che giunge ad amare l'opera dal rock, pop & C.? Giusto ragionamanti del genere!
(Mandelli, per inciso, è anche quello che con alterigia indicibile deride chi chiama l'opera "lirica"... :shock:
E' sempre quello che, anche quando scrive cose giuste, lo fa con una antipatia così marcata che si è tentati di dargli torto anche se ha ragione...)

Ma non è di Mandelli che voglio parlare.
Volevo soffermarmi sul contenuto della diatriba fra lui ed il suo lettore. Voi che dite?
Si possono amare contemporaneamente Bruce Springsteen e Bellini? Franco Battiato e Puccini? Carlos Santana e Verdi? Vasco e Handel?
Io dico di sì...
per me sì...io amo molto l'opera,ma anche la musica in generale fino ad arrivare all'heavy metal per esempio la mia cantante preferita leggera è Christina Aguilera e come classico la Tebaldi...prima di tutto l'opera!!!!però per me è possibile!!

Re: Pop, Rock... e poi l'Opera????!!!!

Inviato: 17 set 2005 10:59
da luciana{Don Carlo}
Lachmann ha scritto: Volevo soffermarmi sul contenuto della diatriba fra lui ed il suo lettore. Voi che dite?
Si possono amare contemporaneamente Bruce Springsteen e Bellini? Franco Battiato e Puccini? Carlos Santana e Verdi? Vasco e Handel?
Io dico di sì...
Ed io sottoscrivo....altre volte si è parlato di molteplici generi musicali in questo forum...io adoro(cito a caso)Queen, Pink Floyd, De Andrè, U2, Battisti, Ligabue, Zucchero, i Cranberries, Mina, Vasco Rossi(solo quando canta), Battiato, Santana(tutti e tre quelli che hai accostato ai nomi dei musicisti :wink:), dei più recenti trovo molto bravo Michael Buble anche perchè amo il garbo e l'eleganza con cui reinterpreta le cover e trovo che sia piuttosto interessante Ricky Fantè, amo il Blues e un po' di jazz, impazzisco per la voce di Aretha Franklin, ho cantato in un coro gospel e sono anche andata a sentire un concerto del Harlem gospel choir(non vorrei ricordare male il nome) e ne sono uscita elettrizzata a dir poco. Mi piace anche la Disco dance pensate un po', purchè sia rigorosamente anni '70 e '80. ...e riesco ad ascoltare anche la musica pop, sempre che le canzoni abbiano un certo significato o che i cantanti abbiano una voce interessante quando cantano dal vivo perchè lo studio riuscirebbe a rendere intonata anche me...degli ultimissimi gruppi, le nuove proposte estive mi hanno colpito molto i Negramaro(sarà che son salentini e che sono un po' orgogliosa ma...)...in casa ho un fratello che non inspira ossigeno ed espira anidride carbonica, no lui inspira ed espira Giorgia....
cantante di cui ho sempre apprezzato la voce e che ora devo vedermi bene dal disprezzare perchè altrimenti in casa ci sarebbe guerra civile :roll: ma a parte tutto devo riconoscere a mio fratello che la suddetta ha raggiunto una maturità artistica tale da poter rientrare nella cerchia dei miei preferiti senza infamia, anzi....
tutto questo senza minimamente scalfire l'amore immenso che nutro e nutrirò per sempre nei confronti dell'opera...

Inviato: 17 set 2005 11:09
da chiaky
Su Mandelli...anche io lo strovo antipatico, almeno negli scritti, dal vivo non lo conosco affatto.

Per il resto, alterno tranquillamente l'Opera con Guccini, Renato Zero, i Queen's e addirittura Elio e le storie tese...quindi pensate un pò

Inviato: 17 set 2005 11:15
da Carlo
Elio e le storie tese sono un bell'esempio, anche prima che Elio si avvicinasse alla cosiddetta mucisa "colta" :D

Inviato: 17 set 2005 11:53
da Badlands
Ma questo critico non sà di cosa parla e dovrebbe parlare solo di Opera. Da piccolo i miei mi hanno portato a teatro e in casi mi addormentavo. Da grande molte cose che ho visto allora me le sono ritrovate nel mio percorso musicale. Amo il rock il Blues, la musica Italiana soprattutto quella cantautoriale, di cui ho anche scritto in piccoli giornali, non di meno ascolto musica classica dalla sacra, all'operistica, alla sinfonica ecc... Io dico che sono stato fortunato. Se da piccolo avessi ascoltato solo musica classica adesso sarei come uno di quei fanatici che dicono che può bastare questo. Grazie a Dio sono un curioso e posso apprezzare altre forme musicali valide che il vecchietto non potrà capire semplicemente perché non ha i mezzi per farlo e non gli interessa averli.

Inviato: 17 set 2005 11:59
da Rossiniano
Vi elenco cosa ho ascoltato ieri sera :

Elton John - Nikita e Your song (commosso durante l'ascolto quest'ultima)

Loredana Bertè - Non sono una signora

June Anderson - Rossini Arias

Io non posso farci nulla, per me la musica se è bella (o se mi piace) va bene tutta. Quindi amo alla follia la Callas, la Scotto, Rossini, DOnizetti, Bellini, Strauss, Wagner ma amo ugualmente Mina, Mia Martini, Dalida e Renato Zero. Amo moltissimo il pop commerciale di Madonna (molto poco quello delle ultime generazioni) e amo le voci di Celine Dion, di Mariah Carey e di Whitney Houston e della giovane Anastacia.

Forse il fatto che ho 18 anni è significativo, perchè bene o male il mondo in cui mi muovo certe cose me le propone anche sfacciatamente e alcune di queste riescono a piacermi.

Però è bello ascoltare la musica senza snobismi e pregiudizi, perchè ogni genere ha le sue preziosità e le sue bellezze.

Rossiniano

Inviato: 17 set 2005 12:10
da pears
Fra' Melitone ha scritto: PS personalmente sto passando dei bei momenti alternando la "lirica" :P con la Palast Orchestre ed il suo cantore Max Rabe: geniali!
Max Raabe è spassosissimo ed è grandioso nell'aver recuperato un'aurea da cabaret tedesco per rileggere il presente...

Battiato ha tentato anche un approccio con un lied di Strauss 8)

per certi versi le finezze strumentali o di arrangiamento di Bjork non hanno nulla da invidiare ai più grandi musicisti...

o Giuni Russo che cantava "sarò una vipera" con picchiettati e sovracuti?

adoro le contaminazioni...e adoro il glamour