Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Avatar utente
marcob35
Messaggi: 623
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da marcob35 » 23 mar 2020 13:28

Dall'intervista a Pereira de "Il Messaggero" 22/23.3.2020:

Il Festival del Maggio era previsto dal 23 aprile al 23 luglio, un'edizione extra-large, con produzioni internazionali. Come sta riorganizzando il lavoro?

«L'inaugurazione con l'opera buffa di Cherubini, 'Lo sposo di tre o il marito di nessuna' il 23 aprile, è sfumata. Come molti dei titoli. Sto cercando di ragionare sull'Otello, con la direzione di Zubin Mehta e la regia di Valerio Binasco. Credo che slitterà a fine novembre, tenendo comunque aperta la possibilità per il 10 maggio. Parliamo di miracoli. Se mai l'Italia dovesse venir fuori dall'incubo prima del previsto, e ce la dovessimo fare tra due mesi, vorrà dire che l'Otello autunnale non sarà più una prima, ma una ripresa».

Anche II Ballo in maschera con la regia di Davide Livermore, titolo di chiusura a fine luglio, potrebbe essere ricollocato in autunno?

«Vediamo. Per l'opera di Verdi qualche speranza ancora c'è. Soltanto se l'allarme sarà definitivamente rientrato. Mi sembra difficile. Ma fino all'ultimo momento ci proviamo. Si procede giorno per giorno. Ora dobbiamo soltanto augurarci di stare bene, tutti, presto».

https://www.ilmessaggero.it/pay/macro_p ... 26612.html

https://www.maggiofiorentino.com/comuni ... -pubblico/


Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 623
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da marcob35 » 24 mar 2020 23:05

Dal "Corriere fiorentino" di oggi, 24 marzo, titolato «Anche il Maggio fa mascherine».

Sovrintendente come se la cava?

«Va bene. Sono qui nella mia casa di Chiesanuova, sono fortunato, sto in campagna, con un laghetto accanto in cui vedo fermarsi delle tortorelle. Parlo al telefono con gli amici e con mia moglie che non vedo dal 16 febbraio visto che è rimasta bloccata a Milano, mi riunisco su Zoom con i miei collaboratori, ascolto su Youtube giovani talenti che mi piacerebbe portare a Firenze e cucino, che è un mio hobby da sempre».

Cosa si dice con i suoi collaboratori? Che possibilità ci sono che almeno qualche data del prossimo Festival, in programma dal 23 aprile al 23 luglio, possa andare in scena?

«Guardi non so ancora dirle con precisione. Sicuramente "Lo sposo di tre, e marito di nessuna" di Cherubini che era l’opera di inaugurazione salta, sto già provando a riprogrammarla in autunno. Ma temo non sia la sola. Anche l’"Otello" diretto da Zubin Mehta penso che lo vedremo a novembre. Per quel periodo il maestro a Firenze ha già altri impegni e si potrebbe incastrarla allora. Non so ancora se potrà andare in scena qualcosa a luglio. Ma anche per "7 Deaths of Maria Callas" di Marina Abramovic ho i miei dubbi. Avrebbe dovuto debuttare a Monaco, ma anche lì i teatri sono chiusi. Adesso stanno saltando le prove. E senza prove per tempo anche se i teatri riaprissero non può andare in scena niente. Forse quello che potrebbe avere una chance è Un ballo in maschera in programma dal 14 luglio, ma è un auspicio, non una certezza».

Quindi come sta lavorando adesso?

«Mi sto concentrando sulla riapertura in autunno. Cercando di recuperare alcuni spettacoli del Festival e lavorando a una stagione che abbia la stessa qualità alta dell’appuntamento primaverile, con grandissimi cantanti. Qualcosa che faccia venire la voglia di tornare in teatro a tanti»
[...].

Pensa che chiederà la cassa integrazione per i lavoratori del Maggio?

«Credo che magari più in avanti si dovrà fare. Anche se in fondo cambia poco. Se vanno in cassa integrazione o se gli stipendi li paga il teatro a pagare è sempre lo Stato, io invece credo che questa occasione dovrebbe servire a cambiare le regole. Negli altri Paesi, orchestrali e coro delle fondazioni liriche possono insegnare e fare concerti da Camera. Qui se lo fanno gli viene decurtata parte dello stipendio. Se si cambiassero le regole sarebbe un vantaggio per tutti».

Ma stando così le cose, cosa farà con la massa artistica?

«Vorrei chiedere loro di suonare musica da camera, in pochi e a distanza di sicurezza. Servirebbe a loro per continuare a fare musica e si potrebbe condividere qualche concerto in rete».

E per gli altri lavoratori?

«I costumisti inizieranno presto a produrre mascherine. Ci siamo procurati il materiale a Gallarate. Appena ci danno le autorizzazioni partiamo. I tecnici invece investiranno questo tempo per fare dei corsi di aggiornamento online».

Chiederà al Ministero di far scivolare i termini per rientrare dai benefici e dai prestiti della legge Bray?

«Credo che dovremo farlo, ma per questo bisognerà che ci si metta tutti d’accordo. Che si adotti una linea comune tra tutti i sovrintendenti dei teatri lirici, parlerò anche con il nostro presidente. È una richiesta da fare insieme.

Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 623
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da marcob35 » 21 apr 2020 12:21

Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 623
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre. Aggiornamenti (21.4.2020 e succ.)

Messaggio da marcob35 » 22 apr 2020 10:40

"Non andare, canta!"

Il musical del leggendario Quartetto Cetra faceva "Non cantare, spara". Ma nell'intervista uscita oggi sul "Corriere fiorentino" si preannunciano novità che il Sovrintendente sfortunato ha ipotizzato. Sfortunato perché dopo il caos dell'avvicendamento post Chiarot, doveva rivoluzionare l'organizzazione del "Maggio" ed invece-causa Virus-si è trovato con problemi allora inimmaginabili. Come diceva Qualcuno dal balcone: "Cantare!!! E canteremo!".

Pereira ripensa tutto il Maggio «Ora la musica in streaming»
Stop al Festival ma presto coro e orchestra da remoto con Mehta. E il pubblico canterà



Concerti in streaming, canti collettivi col coro e voci bianche, arie di opere da condividere in diretta stanno per partire anche da Firenze. Il tempo di ripresa sarà lento per il teatro dell’Opera che rischia di non ripartire fino a fine anno. E il Maggio prova ad attrezzarsi ufficializzando lo stop al programma del Festival che si sarebbe dovuto inaugurare domani e l’avvio di un cartellone alternativo in streaming in partenza a giorni, già da maggio. Un programma che coinvolge Zubin Mehta, il coro e il suo maestro Lorenzo Fratini, l’orchestra, le voci bianche e anche un gruppo di compositori contemporanei da vedere e ascoltare da remoto.

L’annuncio da parte del sovrintendente Alexander Pereira arriva nel giorno in cui la Fials, il sindacato maggiormente rappresentativo nelle categorie artistiche delle Fondazioni Lirico Sinfoniche, ha ufficializzato, in una lettera inviata alle massime cariche dello stato, il suo attacco alle Fondazioni liriche a cui contesta l’utilizzo del Fondo d’Integrazione Salariale sommato al Fus per affrontare la crisi («facendo sostenere allo Stato due volte i costi del personale dipendente, già ampiamente sussidiati, con il Fus e con il Fis quale ammortizzatore sociale e lasciando solo i dipendenti ad affrontare la crisi attraverso il dimezzamento dei propri stipendi») e il fatto che fino a oggi nessuno li ha coinvolti nel lavoro da casa.

«Mi spiace dover dire che non andrà in scena l’opera inaugurale del Festival, Lo sposo di tre, e marito di nessuna di Cherubini tutte le recite di Otello di Verdi, Jeanne Dark, l’opera contemporanea in prima mondiale di Fabio Vacchi, le due recite del Fidelio in forma di concerto e tutto il ciclo in cinque concerti delle nove sinfonie di Beethoven, tutte dirette da Mehta». Sono solo degli esempi di una programmazione che, ormai è chiaro, rischia di saltare per intero. «Spero per fine anno di poter recuperare l’Otello con Mehta»...


Ma se i tempi di distanziamento obbligatorio si allungano, le iniziative alternative allo spettacolo dal vivo, complice la tecnologia, iniziano a prendere campo.

«Partiremo quanto prima già a maggio, coinvolgendo il nostro coro e la nostra orchestra, seguiti dal maestro Mehta, con pagine di musica e di cantato, da condividere in streaming per l’ascolto e non solo». L’incipit di questa nuova avventura sarà con il Va’ Pensiero dal Nabucco di Verdi. Il pubblico da casa potrà non solo ascoltare il Coro e l’Orchestra del Maggio, che sta provando con la piattaforma Zoom a mettere insieme le loro performance da casa per confezionare uno spettacolo unico e coerente, ma avrà la possibilità, guidato dal maestro del coro Lorenzo Fratini, di provare a intonare da casa, magari in famiglia, quello stesso canto, a ritmo con quello dei professionisti.

«Stiamo sperimentando un nuovo modo di lavorare qualcosa del genere ha fatto l’Orchestra nazionale di Francia con l’esecuzione del Boléro di Ravel e ha funzionato». E allo stesso modo si sta muovendo anche il teatro Coccia di Novara che ha addirittura commissionato un’opera in smart working a compositori contemporanei che non a caso s’intitola Alienati e racconta la vita di questi giorni di una serie di protagonisti. Compositori giovani per musica da remoto sono stati contattati da Pereira. «A giorni mi arriverà lo spartito di uno di loro... Il Maggio sta commissionando una serie di lavori a compositori contemporanei».
Tra i progetti in essere anche uno interamente dedicato alla musica da Camera di Vivaldi in collaborazione con la Fondazione Cini. In questo caso si tratterà di un programma da mandare prima online e da tenere in serbo, per quando ci sarà la riapertura, per una serie di concerti da proporre in tutto il territorio della Città Metropolitana.

Per un’altra serie di appuntamenti saranno coinvolte anche le voci bianche e il pubblico per cantare insieme da remoto, come nel caso di Va’ Pensiero, e in streaming, le più celebri tra le canzoni della tradizione popolare italiana «che sono un collante importante per il pubblico, non solo fiorentino ma dell’Italia tutta».


[...] «Nei prossimi mesi avremo la possibilità di sentire Rudolf Buchbinder il quale manterrà il medesimo programma che prevede l’esecuzione integrale dei concerti per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven». Non basta, sempre a proposito del programma del Festival annuncia che saranno riprogrammati anche i due appuntamenti di Tempo Reale – Maggio Elettrico.
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14274
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da mascherpa » 23 apr 2020 12:50

Parliamoci chiaro: da un bel pezzo, la vera eccellenza fiorentina, a livello mondiale, s'identifica con la benemerita fabbrica che producece l'inimitabile pasta d'acciughe marca registrata "Balena". Inutile fingere che non sia cosí.

Per fortuna permane in piena attività.

Quanto al Maggio e a tante altre istituzioni, passata tra sei mesi, un anno, due anni l'emergenza, riprenderà tutto piú o meno con il tran tran di prima. Il problema, anche per me, non è come perpetuare il teatro d'opera, ma come consentire a un livello dignitoso la sopravvivenza materiale e salvaguardare il livello professionale e artistico di chi trae da esso il pane quotidiano.
Si ce que je dis ne vous plaist pas, je ne scais qu'y faire. C'est moi, pourtant, qui exprime la vérité (JC, d'après GTdL)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
Giulio Santini
Messaggi: 616
Iscritto il: 02 mar 2016 17:29

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da Giulio Santini » 23 apr 2020 13:35

Vittorio ha ragionissima nel parlare non solo di salvaguardia del reddito ma anche della professionalità: non è del tutto privo di conseguenze non suonare o cantare in pubblico e insieme ad altri musicisti per molti mesi.

pbialetti
Messaggi: 539
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da pbialetti » 24 apr 2020 09:12

... e quando si parla di professionalità basta leggere l'interessantissima intervista al maestro collaboratore della Fenice Roberta Ferrari in Home Page. Sono proprio queste straordinarie professionalità, di cui noi spettatori quasi ignoriamo l'esistenza, che vanno salvaguardate a tutti i costi in questo tunnel fino alla riapertura.

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 623
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da marcob35 » 25 apr 2020 12:17

Una tromba in Piazza

Teatro chiuso, "Maggio" sospeso-annullato, reclusione generale, mascherina d'ordinanza, non hanno impedito al Sindaco violinista di Firenze (intendo il Dario), a Piazza della Signoria, in Firenze, di tenere una allocuzione attonita per il 25 aprile, complici attivi il Sovrintendente Pereira e la prima tromba dell'Orchestra, Maestro Andrea Dell'Ira che (senza mascherina s'intende) ha intonato l'Inno nazionale e poi-ovviamente "Bella ciao".

Il video nel link sotto.

Commemorazione a parte, la situazione è stata l'occasione per Nardella di sottolineare l'importanza della Musica (sic!), l'impegno del "Maggio" ora e sempre (con il Concerto-dice-virtuale del 1 maggio in "Eurovisione") e malgrado i plexiglass che potrebbero incombere tra spettatori in sala, come accadrà nei ristoranti, a dispetto del comune pensiero del "non sarà più come prima".

Da notare che l'audio ha catturato in sottofondo, mentre la tromba suona la canzone partigiana, un canto a voce bassa, che trapela dalla mascherina-parrebbe-del Sindaco violinista, che-cosa da non poco-ha affidato l'esecuzione ad un altro evitandoci di sentirlo al proprio strumento!



Anche qui: https://drive.google.com/file/d/1M70gJQ ... sp=sharing

[1 ec per typo]
Ultima modifica di marcob35 il 25 apr 2020 23:14, modificato 1 volta in totale.
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

ZetaZeta
Messaggi: 741
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da ZetaZeta » 25 apr 2020 19:00

Mi pare una esibizione politica che ha poco a che vedere con la musica.

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 623
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Maggio Musicale Fiorentino 2020. Rinviato Otello a novembre.

Messaggio da marcob35 » 27 apr 2020 14:38

Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Rispondi