Le melomania ai tempi del Coronavirus

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Avatar utente
b13ne
Messaggi: 8801
Iscritto il: 15 giu 2002 00:24

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da b13ne » 13 mar 2020 11:24

Daniela Goldoni ha scritto:
12 mar 2020 09:18
poi c'è sempre: cos'è questo che stanno suonando? E ci si esercita finché non si indovina o ci si avvicina parecchio.
Questo è un giochino con me stesso a cui mi piace sempre partecipare quando mi imbatto in un'esecuzione già iniziata come ad esempio in macchina. Indovinare è sempre una soddisfazione, ma riesco quasi sempre almeno ad avvicinarmi 8) .


Vedete i garofani?

pbialetti
Messaggi: 540
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da pbialetti » 13 mar 2020 11:59

mascherpa ha scritto:
13 mar 2020 10:57
pbialetti ha scritto:
12 mar 2020 08:30
...la musica che mi risulta più affine in questo momento è Metamorphosen di Strauss.
Posso chiederti che registrazione ne prediligi?
Confesso di essere un orribile qualunquista per quanto riguarda i dischi. Ne possiedo una diretta da Salonen con i membri di una certa Stockholm Chamber Orchestra. Mi garba e sento quella. Credo di possederne anche una diretta da Blomstedt, ma non la sento praticamente mai.

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14275
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da mascherpa » 13 mar 2020 12:37

pbialetti ha scritto:
13 mar 2020 11:59
...diretta da Salonen con i membri di una certa Stockholm Chamber Orchestra.
Non la conosco, ma da Salonen ho sempre sentito solo esecuzioni "di vertice". Era lui sul podio la prima volta che posi piede entro la Philharmonie: riuscí a farmi piacere una sterminata suite di Sibelius, compositore il cui Capriccio per pianoforte, effettistico ma a portata di molti, andava benissimo, piú sessanta che cinquant'anni fa, per commuovere fanciulle di poco gusto musicale (la suite doveva essere intitolata qualcosa che assomiglia a Lämminkäinen, c'è dentro come movimento lento il Cigno di Tuonela — piú interessante, per me, il resto del programma di quella lontana serata rigorosamente ugro-finnica: un Ligeti e il Divertimento di Bartók.

Di Metamorphosen l'esecuzione più "profonda" a mia conoscenza è quella di Klemperer. Brillantemente "piaciona" trovo quella di Karajan.
Si ce que je dis ne vous plaist pas, je ne scais qu'y faire. C'est moi, pourtant, qui exprime la vérité (JC, d'après GTdL)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 633
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da marcob35 » 13 mar 2020 12:45

Ed anche:

Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15620
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da il_bonazzo » 13 mar 2020 13:07

Ieri ho beccato non ricordo su quale canale il film Il grande Caruso, e mi sono messo a vederlo per l'ennesima volta. Con tutto che l'esecuzione dei brani musicali è quella che è, come tutto il film, però non avevo mai notato prima che il finale del sestetto della Lucia è incredibilmente eseguito come scritto, senza la pausa prima degli accordi finali (a parte il re naturale del soprano)

"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

ZetaZeta
Messaggi: 742
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da ZetaZeta » 13 mar 2020 15:06

fracapi ha scritto:
12 mar 2020 14:12
ZetaZeta ha scritto:
12 mar 2020 07:35
Dato che dobbiamo stare a casa per la pandemia in atto, apro un post per chiedere a tutti i forumisti cosa state (ri)ascoltando in questi giorni per passare il tempo, visto che la qualità della TV italiana è quella che è.

Io ho iniziato con l'Aureliano della Pratt/ROF su youtube e Il viaggio a Reims classico di Abbado/ROF in CD... e voi?

I consigli per gli ascolti sono graditi
.. ma perche' chiedere consigli su come passare il proprio tempo libero e' nostro e ce lo passiamo come ci pare :) .... Intanto chi li da , cerca , quasi inconsciamente , di accreditarsi come persona di " alto profilo intellettuale " .. e ti da elenco di noiose musiche o pallosi libri :zzzz: , mica ti dice che ne approfitta per andare di piu' su youporn , o per rileggere la sua collezione di Tex e Diabolik...e cosi via...
.. tieni presente che alcuni agli arresti domiciliari hanno richiesto di ritornare in carcere pur di non stare con mogli petulanti....
Comunque una persona colta ( detto senza ironia ) come te e la maggior parte dei frequentanti di operaclick ,penso che non avranno problemi con youtube , wikipedia ,nella quale con una parola o un personaggio con il link di richiamo ti fanno passare ( se ne hai voglia ) ore su ore senza accorgertene in quanto ti fanno sentire ignorante ( almeno a me ) e cercando di recuperare continui sentendoti ancora piu' ignorante.. , i libri ( tanti ancora non letti ) nella libreria ,Eduflix ecc ecc
Comunque ti dico all'orecchio come un po' di tempo lo passo , vedo i miei due porno preferiti quelli che mi danno maggior godimento : germania vs ITALIA 0-2 Dortmund 2006 e ITALIA vs Francia 6 - 4 berlino 2006 CAMPIONI DEL MONDO !!!! :clap: :clap: :clap: :D
YouPorn lo si dava per scontato :mrgreen: :gigno

Avatar utente
Giulio Santini
Messaggi: 617
Iscritto il: 02 mar 2016 17:29

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da Giulio Santini » 13 mar 2020 15:43

Sto ascoltando la Passione secondo Matteo diretta da Mengelberg nel 1939 (Amsterdam). Fa venire i brividi davvero come pochissime altre, è veramente carica di indicibile pathos e, insieme, è lontana da ogni eccesso (nel suo essere programmaticamente romanticheggiante).

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15620
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da il_bonazzo » 13 mar 2020 17:11

Giulio Santini ha scritto:
13 mar 2020 15:43
Sto ascoltando la Passione secondo Matteo diretta da Mengelberg nel 1939 (Amsterdam). Fa venire i brividi davvero come pochissime altre, è veramente carica di indicibile pathos e, insieme, è lontana da ogni eccesso (nel suo essere programmaticamente romanticheggiante).
Di Mengelberg però ricordo una Nona di Beethoven e una Quinta di Tchaikovsky abbastanza "sui generis"
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
Giulio Santini
Messaggi: 617
Iscritto il: 02 mar 2016 17:29

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da Giulio Santini » 13 mar 2020 17:16

Illuminare la Gioconda con una candela di sego o con una luce al neon ha delle conseguenze radicali e diuturne sulla percezione dell'opera. Ma nella musica un tipo di approccio non toglie nulla agli altri e dovrebbe essere pienamente accettato se esteticamente fondato e coerente... Io che apprezzo molto un certo stile un po' all'antica ho trovato quella Passione davvero molto coinvolgente e certamente carica di una sua idea ben precisa, di funerea e grandiosa drammaticità. Poi la registrazione non è eccelsa ma anche i cantanti mi sembrano molto validi...

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16691
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: A casa, a casa, amici...

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 13 mar 2020 17:33

Tomlinson, Silja, Barbieri ... sto ascoltando incisioni con la loro presenza.

Rispondi