È scomparsa Mirella Freni

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
daphnis
Messaggi: 1899
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da daphnis » 12 feb 2020 12:45

E' una sindrome collettiva.... anche Bruno Vespa! che infatti, mi dicono, si sta sprofondando in scuse su facebook! Roba da matti!
E pensare che Vespa è un melomane...


Drammatico


marco vizzardelli

P.s. Mondo online furibondo con Vespa. Il figlio di Giuseppe Sinopoli, che tanta parte ha avuto nei "Puccini" cantanti dal soprano, furibondo contro Porta a Porta. Su Il Mattino di Napoli-online è uscito un articolo duro, sull'errore. Chi fa questo mestiere sa che l'errore è sempre alle porte, Vespa ha avuto anche la sfortuna di essere la goccia che ha fatto traboccare il vaso, dopo Gazzetta di Parma e Guardian, ed è il più esposto, in quanto televisivo. Ma è certo che una simile sequenza di errori su ben tre testate differenti, due italiane di stampa cartacea e tv ed una inglese, sulla stessa persona - e che persona! - venuta a mancare, non si era mai vista! Credo che stasera, secondo quanto annunciato da lui stesso a Porta a Porta, Vespa si scuserà e manderà altro filmato.
Ultima modifica di daphnis il 12 feb 2020 18:17, modificato 4 volte in totale.



Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1409
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da Ruan Ji » 12 feb 2020 14:46

In diretta ora i funerali per chi avesse un minuto da dedicare.
https://www.modenaindiretta.it/funerali ... ing-video/

sono affranto.
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

daphnis
Messaggi: 1899
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da daphnis » 12 feb 2020 15:10

Il testo dell'omelia del vescovo, soprattutto l'ultima parte, da brivido, rimette tutto al suo posto giusto. Andrebbe trascritto.




marco vizzardelli

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1409
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da Ruan Ji » 12 feb 2020 15:14

Molto bello anche "Un bel dì vedremo"..."Un bel dì vediamo"
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
Ruan Ji
Messaggi: 1409
Iscritto il: 29 ott 2011 14:13
Località: Shanghai

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da Ruan Ji » 12 feb 2020 15:34

Toccante che la Corale Rossini di Modena offra il commento musicale della cerimonia. Leggo sul loro sito che questa associazione era molto legata a Mirella.

Ma anche con Mirella Freni e Nicolaj Ghiaurov si è esibita in concerti famosi ed importanti con orchestra e spesso al Teatro Comunale L.Pavarotti: come nel 2001 per le celebrazioni Verdiane, nel 2003 in occasione della visita del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi assieme a Raina Kabaivanska e nel Febbraio 2005 il Giubileo alla Carriera di Mirella Freni sempre con cantanti di fama internazionale al Teatro Comunale L.Pavarotti.

http://www.coralerossini.it/storia.html
Is music such a serious business? I always thought it was meant to make people happy.

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15620
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da il_bonazzo » 12 feb 2020 19:45

Ruan Ji ha scritto:
12 feb 2020 15:34
Toccante che la Corale Rossini di Modena offra il commento musicale della cerimonia. Leggo sul loro sito che questa associazione era molto legata a Mirella.

Ma anche con Mirella Freni e Nicolaj Ghiaurov si è esibita in concerti famosi ed importanti con orchestra e spesso al Teatro Comunale L.Pavarotti: come nel 2001 per le celebrazioni Verdiane, nel 2003 in occasione della visita del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi assieme a Raina Kabaivanska e nel Febbraio 2005 il Giubileo alla Carriera di Mirella Freni sempre con cantanti di fama internazionale al Teatro Comunale L.Pavarotti.

http://www.coralerossini.it/storia.html
Mi sbaglierò, ma non mi pare ci fosse alcun collega mediamente famoso. C'erano invece le figlie di Pavarotti.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
karalis
Messaggi: 611
Iscritto il: 06 nov 2010 16:35

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da karalis » 12 feb 2020 23:06

Tosca ha scritto:
12 feb 2020 12:42
https://www.facebook.com/marco.guidoriz ... g5MjA0NDU/

A quest'indirizzo c'è il video di ieri sera (Porta a Porta): la cialtronaggine e la malafede del pretesco presentatore Vespa sono uniche. La morte della Freni è servita solo per celebrare ancora di più il presentatore di San Remo (il quale appare nel video trasmesso e fa una gag -vergognosa- con Pavarotti).
Io non ho parole.
Che vergogna. Meglio tacere a quel punto.
il_bonazzo ha scritto:
12 feb 2020 19:45
Mi sbaglierò, ma non mi pare ci fosse alcun collega mediamente famoso. C'erano invece le figlie di Pavarotti.
Tanto per fare due nomi di coetanee, Fiorenza Cossotto e Renata Scotto tacciono?

ZetaZeta
Messaggi: 742
Iscritto il: 06 mag 2017 21:03

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da ZetaZeta » 13 feb 2020 09:31

Anche di fronte ad un'artista di prim'ordine quale è stata la Freni, non è mancata di manifestarsi la cialtronaggine del giornalismo italiano.

Avatar utente
Gaudenzio
Messaggi: 90
Iscritto il: 25 gen 2006 13:35
Località: Lugano

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da Gaudenzio » 13 feb 2020 10:52

daphnis ha scritto:
12 feb 2020 15:10
Il testo dell'omelia del vescovo, soprattutto l'ultima parte, da brivido, rimette tutto al suo posto giusto. Andrebbe trascritto.




marco vizzardelli
Ecco l'omelia di Don Erio ieri in Duomo:

L'OMELIA DEL VESCOVO

“Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”. Quasi riecheggiando queste parole di Gesù, Mirella Freni ha cantato tante volte, a partire dal suo debutto al Teatro Comunale, la parte di Micaela dalla Carmen di Bizet: “quello che mi è stato donato, io ve lo donerò”. È stata una di quelle rare persone che hanno interpretato la loro esistenza come la restituzione di un dono ricevuto. Fin da bambina, presa per mano da una nonna appassionata dell’opera lirica e da uno zio lungimirante al quale lei sarà sempre grata, ha scoperto di avere ricevuto un eccezionale talento vocale.

È il caso di dire che ha respirato la lirica fin dal grembo materno, se è vero, come ha raccontato, che solo per poco non è venuta alla luce all’interno del Teatro Comunale, dove sua madre pur nell’imminenza del parto era andata a vedere l’opera; e se è vero che poi – stando a quella che lei stessa ha definito “una simpatica leggenda” – ha avuto la stessa balia di Luciano Pavarotti, con il quale ha condiviso, e questo è certo, una grande amicizia. Mirella non ha certamente nascosto il suo grande talento sottoterra: lo ha invece coltivato, valorizzato e trasformato in un dono per tutti. Ed è proprio il caso di sottolineare “per tutti”: si è esibita centinaia e centinaia di volte per ogni tipo di pubblico, ha calcato i più importanti teatri del mondo, ha cantato sotto la direzione dei più noti maestri e già da giovanissima con Herbert von Karajan, che rimase affascinato e incrociò il suo percorso con lei per più di vent’anni.

La lunga carriera pubblica di Mirella, conclusasi quindici anni fa, è stata un susseguirsi di esecuzioni e interpretazioni prestigiose. Insieme a Pavarotti, è diventata nel mondo il simbolo dell’eccellenza lirica di Modena. Eppure mi sento di dire che il palcoscenico per Mirella Freni era solo la punta dell’iceberg: era la “zona visibile” della sua vita, ma non assorbiva tutta la sua vita, immersa in un mare più ampio.

Per lei il palcoscenico costituiva l’espressione di una rete di relazioni radicata più in profondità. Nella breve intervista concessa a Enzo Biagi agli inizi di una carriera già molto promettente – due anni prima aveva interpretato l’Aida – Mirella rispose ad alcune domande del giornalista, portando più volte l’attenzione sull’importanza delle relazioni umane.

Disse che per lei l’esperienza più cara era stata la nascita di sua figlia, che chiamò non a caso Micaela; che nella sua vita metteva al primo posto i rapporti umani, che una volta ritiratasi dalle scene avrebbe voluto dedicarsi all’educazione dei giovani talenti, cosa che avvenne regolarmente quarant’anni dopo.

Figlia, sposa, madre, nonna, amica, sorella, maestra: un mare di relazioni hanno alimentato tutta la sua vita, hanno dato senso pieno anche a quella “zona visibile” e pubblica, a quelle stupende esecuzioni che hanno incantato il mondo. Mirella aveva un carattere forte – come ammetteva lei stessa, con un giusto orgoglio, “un caratterino emiliano” – e forte prima di tutto con se stessa. Sapeva che per restituire gratuitamente i doni, occorre prima coltivarli con impegno e sacrificio. Educava quotidianamente la sua meravigliosa voce, con metodicità e tenacia.

E, negli anni in cui si dedicò alla formazione canora dei giovani, fu con loro esigente come lo era stata con se stessa. Ripeteva ai giovani di far uscire dalla gola una voce “libera”, di non forzarne artificialmente il tono, di immergersi nel personaggio interpretato, non limitandosi a cercare una semplice perfezione tecnica. “Liberi”, “spontanei”, era il suo ritornello. Ma è stato anche il senso della sua vita: libera, per restituire gratuitamente ciò che aveva gratuitamente ricevuto. Il suo grande e incisivo insegnamento, per cui Modena la ricorderà tra i cittadini più illustri, è proprio l’impegno a far fruttificare i doni ricevuti e regalarli a tutti. Si sentiva quasi in debito, come emerge in una delle sue ultime interviste, rilasciata nel 2013, dove interpreta così la decisione di lasciare la scena, dopo cinquant’anni di carriera: “una mattina mi sono guardata allo specchio e mi sono detta: ‘non fare l’egoista’; ho avuto tanto, tutto, era arrivato il momento di dedicarsi sempre più ai giovani”. E aggiungeva: “credo pienamente, e ringrazio Dio e la Madonna per i doni che mi hanno fatto” (cf. Stefano Marchetti su Messaggero di Sant’Antonio, giugno 2013). Noi, con lei, ringraziamo il Signore e sua Madre per averci donato Mirella e preghiamo perché riceva in cielo la ricompensa per un’esistenza ricca di relazioni, da lei interpretata ed eseguita come una grande opera lirica.
Gaudenzio Strappapuppole

[size=85]Due vecchi pazzi e stralunati si aggirano di notte per i vicoli di Mantova credendo di essere Rigoletto e Sparafucile...[/size]

daphnis
Messaggi: 1899
Iscritto il: 17 mag 2014 10:01

Re: È scomparsa Mirella Freni

Messaggio da daphnis » 13 feb 2020 11:53

Ed ecco Vittorio Feltri che si unisce al festival della boiata di stampa. Libero rimprovera Vespa ma ci casca pure lui, con il seguente titolo!

"Porta a Porta, Bruno Vespa si scusa dopo la gaffe su Milena Freni: "Errore imperdonabile, rimediamo" "




ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!
Milena
ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!

Il Festival dei Cialtroni


marco vizzardelli

Rispondi