Il Trovatore alla Scala 2020

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
albertoemme
Messaggi: 1187
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da albertoemme » 08 feb 2020 12:01

Caro Cabaletta io mi metterei anche a cercare di convincerti che c’è DO e DO ma mi sembri più impermeabile di un Aquascutum nella discussione. Eppure l’esempio di Corelli dovrebbe essere illuminante. Comunque se vogliamo giocare un po’ dimmi per una voce dal lirico spinto (ma anche da un lirico) in su quali sono per te i DO più difficili. Io a quello della pira aggiungerei, per incominciare, quello di Spirto gentil (in italiano) e nel Tell quelli del duetto Il core che t’ama. Poi la famosa variazione post-enigmi di Turandot. Aggiungo che anche quello di sen-si in Meco all’altar di Venere è quasi peggio dell’oteco.-
Ultima modifica di albertoemme il 08 feb 2020 19:03, modificato 2 volte in totale.



Dr.Malatesta
Messaggi: 3211
Iscritto il: 23 gen 2008 14:06

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da Dr.Malatesta » 08 feb 2020 14:41

Facile o difficile che sia, quel DO posticcio e apocrifo è musicalmente un'oscenità (che fa a pugni con tutto il resto)...e per conto mio dovrebbe essere proibito per legge
Matteo

fuor del mar ho un mare in seno

Avatar utente
paperino
Messaggi: 16715
Iscritto il: 25 set 2003 08:17
Località: Firenze

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da paperino » 08 feb 2020 15:06

Dr.Malatesta ha scritto:
08 feb 2020 14:41
Facile o difficile che sia, quel DO posticcio e apocrifo è musicalmente un'oscenità (che fa a pugni con tutto il resto)...e per conto mio dovrebbe essere proibito per legge
Il do di o teco non mi sembra musicalmente obbrobrioso e può rientrare nella logica di variazione di un da capo che in un'opera come Il Trovatore mi sembrerebbe ancora doverosa. Altra cosa l'acuto su All'armi! decisamente più incongruo.
La conversazione languiva, come sempre d'altronde quando si parla bene di qualcuno (Laclos/Poli).

albertoemme
Messaggi: 1187
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da albertoemme » 08 feb 2020 18:25

Ineccepibile la replica di Paperino. Io me li tengo tutti e due se per esempio sono della qualità di quelli (tre) di Kunde a Venezia. Mi accontento anche dei due Si che Pavarotti faceva all’Arena nel 1977.-

ugo54
Messaggi: 2021
Iscritto il: 19 dic 2002 19:22

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da ugo54 » 08 feb 2020 19:19

ZetaZeta ha scritto:
08 feb 2020 08:45
La recensione dice che è stato un successo, a parte la regia, qui si dice che è stato un fiasco... Quale delle due?
Il fiasco l'ha decretato Marco Vizzardelli! Perché a Lui non è piaciuto praticamente nulla.
Io, ho dovuto dire quel che è avvenuto in sala. E alla fine il successo è stato garantito per tutti i cantanti, un po' meno per Luisotti ( qualche dissenso con applausi più numerosi) e i buuuuuuuuuu sono stati indirizzati in blocco solo agli autori della messa in scena.
Questa è cronaca!!!
Poi se uno vuole parlare perché ha la lingua in bocca è libero di farlo (ci mancherebbe :cin: ) ma non fanno parte della cronaca!!!
Però chi legge solo i commenti sul FORUM dovrebbe aver imparato che spesso si fanno commenti talmente personali che si vuole indirizzare l'umore dei lettori, deviandoli verso i propri "lidi".....
Se qualche anima bella mi legge...troverà molti appunti, anche negativi, ma non è stato un troiaio assoluto come qualcuno ve la condisce.
:D

cabaletta64
Messaggi: 135
Iscritto il: 15 set 2014 18:10
Località: Treviso

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da cabaletta64 » 08 feb 2020 19:24

albertoemme ha scritto:
08 feb 2020 12:01
Caro Cabaletta io mi metterei anche a cercare di convincerti che c’è DO e DO ma mi sembri più impermeabile di un Aquascutum nella discussione. Eppure l’esempio di Corelli dovrebbe essere illuminante. Comunque se vogliamo giocare un po’ dimmi per una voce dal lirico spinto (ma anche da un lirico) in su quali sono per te i DO più difficili. Io a quello della pira aggiungerei, per incominciare, quello di Spirto gentil (in italiano) e nel Tell quelli del duetto Il core che t’ama. Poi la famosa variazione post-enigmi di Turandot. Aggiungo che anche quello di sen-si in Meco all’altar di Venere è quasi peggio dell’oteco.-
Non dico che il DO della "pira" sia facile, ci mancherebbe, ma non si può negare che nell'"Allarmi" il buon Manrico lo può prendere con la voce già più lanciata, grazie alla situazione orchestrale e del coro di quel momento musicale, ne può derivare una difficoltà maggiore per il fatto che un minuto prima il tenore abbia chiuso con "Ah si ben mio" un andante abbastanza faticoso vocalmente, che potrebbe sfiatare il cantante quel tanto che basta ad essere successivamente meno brillante ad eseguire "la pira" dove è chiaro che (quasi) tutto il pubblico lo aspetta, (ad eccezione di qualche forumista).
Un DO sicuramente difficile per il tenore è quello di Norma "eran rapiti i sensiiiii" dal "Meco all'altar di Venere", questo scritto veramente male, i due DO del Poliuto di Donizetti, il primo dalla scena "Oggetto dei miei numi" dai più tagliata nella sua totalità, e l'acuto finale "la rendero" dell'aria del secondo atto del tenore.
Il Do di "A te o cara" non semplice da prendere, e pure quello della "Fanciulla del west" "amai la vita, e l'amo e ancor bella mi appare" questo lo considero difficile, ce l'hai o non ce l'hai.
In quanto a Corelli, non sono così sicuro che non abbia mai cantato "la pira" in tono, resta il fatto che il suo SI N. è cosi grande e con squillo che è sicuramente superiore ai DO di altri tenori.
Pire eseguite in teatro e in tono molto convincenti si possono senza dubbio citare quelle di Mario Filippeschi, Amedeo Zambon, Franco Bonisolli e in tempi più o meno recenti Bruno Rufo, Kristjan Johannsson, Nicola Martinucci, Janez Lotric, Walter Fraccaro e Marco Berti, ma sono sicuro che ce ne sono di altri tenori che avranno fornito buone interpretazioni.
A me "Di quella pira" piace da morire, in un certo senso li considero i 2 minuti che hanno cambiato la storia del teatro musicale, poco importa se Verdi il DO non lo abbia scritto, ma è possibile che in quel momento non gli sia, semplicemente, venuto in mente di inserirlo, magari come variante, forse in quel momento avrà avuto un abbassamento di ispirazione, ma pare che cmq non lo abbia mai osteggiato apertamente.
In auto ho un paio di cd (di mia produzione) con 40 pire da registrazioni di studio, e 40 pire live, vera adrenalina.
Al di là della "Pira" il Trovatore è la mia opera preferita.
Ultima modifica di cabaletta64 il 08 feb 2020 23:23, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
mario
Messaggi: 902
Iscritto il: 05 ago 2010 12:06
Località: Cologno Monzese (MI)

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da mario » 08 feb 2020 21:23

ugo54 ha scritto:
08 feb 2020 19:19
ZetaZeta ha scritto:
08 feb 2020 08:45
La recensione dice che è stato un successo, a parte la regia, qui si dice che è stato un fiasco... Quale delle due?
Il fiasco l'ha decretato Marco Vizzardelli! Perché a Lui non è piaciuto praticamente nulla.
Io, ho dovuto dire quel che è avvenuto in sala. E alla fine il successo è stato garantito per tutti i cantanti, un po' meno per Luisotti ( qualche dissenso con applausi più numerosi) e i buuuuuuuuuu sono stati indirizzati in blocco solo agli autori della messa in scena.
Questa è cronaca!!!
Poi se uno vuole parlare perché ha la lingua in bocca è libero di farlo (ci mancherebbe :cin: ) ma non fanno parte della cronaca!!!
Però chi legge solo i commenti sul FORUM dovrebbe aver imparato che spesso si fanno commenti talmente personali che si vuole indirizzare l'umore dei lettori, deviandoli verso i propri "lidi".....
Se qualche anima bella mi legge...troverà molti appunti, anche negativi, ma non è stato un troiaio assoluto come qualcuno ve la condisce.
:D
grazie, non l'ho ancora letta, lo faccio subito

albertoemme
Messaggi: 1187
Iscritto il: 03 feb 2015 17:51

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da albertoemme » 08 feb 2020 21:44

Quella di R&J era perfetta e mi ci sono ritrovato. Qui temo che sei stato troppo buono perché il resoconto di Daphnis (conoscendo musicisti e regia vista a Salzburg e...le orecchie del grande Wizz) mi sembrava centrato.-

fracapi
Messaggi: 1942
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da fracapi » 08 feb 2020 23:54

Dr.Malatesta ha scritto:
08 feb 2020 14:41
Facile o difficile che sia, quel DO posticcio e apocrifo è musicalmente un'oscenità (che fa a pugni con tutto il resto)...e per conto mio dovrebbe essere proibito per legge
.. prima che Alfonso Bonafede ti ascolti mi sparo in vena queste 2... non molto famose , ma gagliarde :D




Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 15009
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: Il Trovatore alla Scala 2020

Messaggio da Tebaldiano » 09 feb 2020 04:32

cabaletta64 ha scritto:
08 feb 2020 19:24
poco importa se Verdi il DO non lo abbia scritto, ma è possibile che in quel momento non gli sia, semplicemente, venuto in mente di inserirlo, magari come variante, forse in quel momento avrà avuto un abbassamento di ispirazione
No, dai, ti prego.
Immagine

Rispondi