Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15462
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da il_bonazzo » 08 dic 2019 09:29

marcob35 ha scritto:
08 dic 2019 08:24

Già che ci sono si dovrebbe anche parlare della ripresa televisiva che è ormai diventata una seconda cosa, rispetto al luogo teatrale, con pochi pregi e molti difetti perfettamente noti.
Tacerò infine sugli interventi tra un atto e l'altro, con nientepopodimenoche la Milly Carlucci da un lato, Antonio Di Bella dall'altro e (tanto di cappello, Tosca amatissima che ho prediletto dal vivo) Raina Kabaivanska: mancava solo la bombola d'ossigeno, se non per il soprano, anche per gli altri ospiti, Bruno Vespa e il Professor Andreoli... Ma questo è un altro discorso. O lo stesso.
Due parole su questo in effetti bisogna spenderle: tutti eravamo in trepida attesa di qualche sfondone della Carlucci, ma le perle migliori sono arrivate da altri. Bruno Vespa, parlando del personaggio di Scarpia, ha detto di "aver visto tutti i vecchi, Raimondi, Nucci (che hanno praticamente la sua stessa età :roll: ) e Uixell, in questo rinverdendo i fasti di Aba Cercato che non mi ricordo in quale concorso televisivo presentò un'esecuzione di Ebben! ne andrò lontana da La Uolli . Niente però a confronto di Antonio Di Bella, che ha definito il costume della Netrebko ispirato a "quello storico indossato dalla Callas per un Simon Boccanegra" :thud
Perfidissima la Raina, che richiesta di un commento sulla prestazione della Netrebko si è prodotta in un ginepraio di ragionamento sull'essere Diva e Primadonna per non dire chiaro e tondo che non le era piaciuta per niente.


"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 476
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da marcob35 » 08 dic 2019 09:40

abc ha scritto:
08 dic 2019 09:19
Le registrazioni della Tosca alla Scala (7 dicembre 2019)

Su RaiPlay in definizione standard: https://www.raiplay.it/video/2019/12/to ... ef619.html
Sempre dalla Rai in file mp4: http://creativemedia1.rai.it/Italy/podc ... 1_2400.mp4


Su Arte in alta risoluzione (1280 x 720) in mp4: https://arteptweb-a.akamaihd.net/am/ptw ... 1JkeVR.mp4
Rammento che RaiPlay produrrà lo spettacolo solo per 14 gg; esso è perfettamente scaricabile in unico file di circa 3h 30', con vari formati, attraverso l'applicazione https://pasty.link/
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

Avatar utente
UltrasFolgoreVerano
Messaggi: 16621
Iscritto il: 23 dic 2001 21:42
Località: Verano Brianza (MI)
Contatta:

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da UltrasFolgoreVerano » 08 dic 2019 10:08

marcob35 ha scritto:
08 dic 2019 09:40
Rammento che RaiPlay produrrà lo spettacolo solo per 14 gg; esso è perfettamente scaricabile in unico file di circa 3h 30', con vari formati, attraverso l'applicazione https://pasty.link/
Ma si vergognino!!!

Piuttosto giusta quanto inutile la puntualizzazione di Malasoma (che colgo l’occasione per salutarlo con un calorosissimo abbraccio) sulla differenza di sentirla dal vivo in teatro anziché in tv.

In tv in effetti sembrava che la Netrebko urlasse. Questa comunque l’unica differenza che ho trovato confrontandomi con Malasoma.

Dimenticavo dei comprimari, autentici fuoriclasse. Tutti bravissimi, anche Antoniozzi (cantante che mai mi è piaciuto).

RUIZ
Messaggi: 175
Iscritto il: 31 gen 2014 11:35

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da RUIZ » 08 dic 2019 10:43

Vista in tv, quindi esprimo un giudizio relativo. Luci e ombre. Le luci sono la regia e il baritono Salsi, uno Scarpia meno trucibaldo del solito ma solidissimo a livello vocale. Le ombre vengono dal resto e mi spiego: è il progetto a non essere presentato in maniera credibile..... l'orchestra che attacca due volte " e' buona la mia Tosca" con Meli ( sempre falsettante) che guarda impaurito la buca, la Netrebko nel II atto che sbaglia e ripete " chi m'assicura" mandando in panico Salsi che salta la battuta, la stessa Netrebko che sporca l'attacco di "Vissi d'arte"..... sono cose da recita oratoriale. Le cose miglioreranno con le repliche ma questo ho visto e su questo mi baso. Poi il tutto e' godibile e ammiccante a un gusto televisivo-popolare ma dal 7 dicembre mi aspetto l'eccellenza e non sfrondoni da teatro di provincia.

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15462
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da il_bonazzo » 08 dic 2019 13:43

Recensione in hp, col dettaglio di tutte le modifiche rispetto alla partitura definitiva, che potete leggere solo qui da noi.
8)
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15462
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da il_bonazzo » 08 dic 2019 15:10

Ma poi, ci siamo dimenticati quello che successe tre anni fa a Vienna?

"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Avatar utente
massenetiana
Messaggi: 826
Iscritto il: 11 dic 2017 12:06
Località: Costiera Amalfitana e zona vesuviana

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da massenetiana » 08 dic 2019 15:20

il_bonazzo ha scritto:
08 dic 2019 15:10
Ma poi, ci siamo dimenticati quello che successe tre anni fa a Vienna?

Questa non la sapevo.
massenetiana sfegatata

" 'A morte 'o ssaje ched'è? È una livella"
(Antonio De Curtis, 'A livella)

"Ogni napoletano è vesuviano, ogni napoletano è precario ma determinato"
(Maurizio De Giovanni)

Avatar utente
Giulio Santini
Messaggi: 546
Iscritto il: 02 mar 2016 17:29

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da Giulio Santini » 08 dic 2019 17:39

Stando a Dagospia gli ascolti sono stati buoni (15%). La domanda sorge spontanea: a cosa è servito spendere non pochi soldi nelle varie Opere nelle-ore-e-nei-luoghi, per alcuni versi deficitarie dal punto di vista della divulgazione, quando evidentemente basta e avanza promuovere bene uno spettacolo normale, la rappresentazione di un opera bella e popolare, di facile ascolto ma suggerita senza facilonerie, spiegando al pubblico che sarà di sicuro interesse? (La cosa che ho apprezzato di più dalla visione televisiva dello spettacolo è stata la cura di dettagli specialmente pensati per lo spettatore domestico, come l'efficacissima ed eloquente espressività di Meli).

Avatar utente
marcob35
Messaggi: 476
Iscritto il: 07 set 2017 16:59
Contatta:

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da marcob35 » 08 dic 2019 18:15

Tosca: un affare

Chi ingenuamente avesse pensato che l'operazione "Tosca-1900" sia dettata da puri scopi per così dire filantropici e pel bene del popolo di operomani, auspice il Maestro direttore in Scala, dovrà ricredersi e pensare che la "Ricordi" [*] ha (ovviamente) sempre curato i propri interessi sin da quando il fondatore Giovanni (n. nel 1785) ravanò per quattro soldi nei polverosi scantinati della Scala a raccogliere i manoscritti lì gettati.

L'edizione critica di Roger Parker (n.1951, Londra) creata nel 1989 e successivi, ha una fiammante edizione per canto e piano immessa sul mercato on line e lì visionabile ed acquistabile in abbonamento, con Copyright anno di grazia 2019: https://www.ricordi.com/it-IT/News/2019 ... Tosca.aspx, fruibile con la splendida applicazione denominata "nkoda".

Del resto fu proprio la stessa detentrice dei diritti a forzare Berio per il completamento della "Turandot" al fine di prolungare i medesimi, che permangono di diversi decenni alla morte del co-autore/revisore.
Così come-sempre ovviamente-l'edizione in questione di "Tosca" genererà introiti al noleggio dei materiali "nuovissimi".

Una sapiente concertazione di mercato e businnes che la prima meneghina con i suoi 40 maxischermi piazzati ovunque e la diffusione sino in metropolitana per più giorni del "Vissi d'arte" e quant'altro ha benissimo dimostrato, Rai inclusa (apri la porta della libreria e c'è Tosca, entri dal salumiere in Via Monte Napoleone e c'è Tosca, entri nei bagni della stazione e ce stà Tosca...).

Vedi qui: https://drive.google.com/file/d/1UylqXn ... sp=sharing



[*] https://www.digitalarchivioricordi.com/it/
Non leggo mai le critiche degli altri. (Paolo Isotta)

ugo54
Messaggi: 2005
Iscritto il: 19 dic 2002 19:22

Re: Tosca alla Scala, 7 dicembre 2019

Messaggio da ugo54 » 08 dic 2019 18:56

marcob35 ha scritto:
08 dic 2019 18:15
Tosca: un affare

Chi ingenuamente avesse pensato che l'operazione "Tosca-1900" sia dettata da puri scopi per così dire filantropici e pel bene del popolo di operomani, auspice il Maestro direttore in Scala, dovrà ricredersi e pensare che la "Ricordi" [*] ha (ovviamente) sempre curato i propri interessi sin da quando il fondatore Giovanni (n. nel 1785) ravanò per quattro soldi nei polverosi scantinati della Scala a raccogliere i manoscritti lì gettati.

L'edizione critica di Roger Parker (n.1951, Londra) creata nel 1989 e successivi, ha una fiammante edizione per canto e piano immessa sul mercato on line e lì visionabile ed acquistabile in abbonamento, con Copyright anno di grazia 2019: https://www.ricordi.com/it-IT/News/2019 ... Tosca.aspx, fruibile con la splendida applicazione denominata "nkoda".

Del resto fu proprio la stessa detentrice dei diritti a forzare Berio per il completamento della "Turandot" al fine di prolungare i medesimi, che permangono di diversi decenni alla morte del co-autore/revisore.
Così come-sempre ovviamente-l'edizione in questione di "Tosca" genererà introiti al noleggio dei materiali "nuovissimi".

Una sapiente concertazione di mercato e businnes che la prima meneghina con i suoi 40 maxischermi piazzati ovunque e la diffusione sino in metropolitana per più giorni del "Vissi d'arte" e quant'altro ha benissimo dimostrato, Rai inclusa (apri la porta della libreria e c'è Tosca, entri dal salumiere in Via Monte Napoleone e c'è Tosca, entri nei bagni della stazione e ce stà Tosca...).

Vedi qui: https://drive.google.com/file/d/1UylqXn ... sp=sharing



[*] https://www.digitalarchivioricordi.com/it/
L'ingenuità regnerà a casa Tua non nella mia! :pip
E se anche c'è una esagerata "concertazione" di mercato e business per promuovere la Tosca scaligera ti secca? come a tanti qui dentro?
A me NO!!!
Così va il mondo, in tutte le latitudini, vorrei sapere perché quando lo fa la Scala debba suscitare scandalo o polemica. E comunque questa produzione girerà il mondo e visto che la nostra politica fa alquanto "senso" ci si permetta di leccarci i baffi per le cose della nostra Cultura che funzionano, anche con i piccoli incidenti di percorso che tutti abbiamo notato ma che non sminuiscono più di tanto la resa finale....altro che teatro di provincia :sbeng
Comunque, scusami Garganese, ma se non ti garba ti volti dall'altra parte......no?

Rispondi