Verso Ermione (non è Harry Potter)

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Rispondi
Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14073
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da mascherpa » 02 ott 2019 14:10

Cossottiano ha scritto:
02 ott 2019 11:25
...e dico corretta...
Di ' pure quel che vuoi.

Sembra quasi che tu, offrendomi una bibliografia, non abbia saputo leggere che anche per me è bene rispettare la convenzione (risalente solo al secondo dopoguerra, se non ricordo male) di pronunziare alla latina i nomi propri greci; e persino che mi dà fastidio sentire il contrario. Tempo fa rimasi anzi malissimo perché una certa opera è Farnàce anziché Fàrnace come speravo (e come spesso mi scappa ancora detto)... Ma trovo che non abbia senso farne una questione di correttezza: per secoli e secoli s'è fatto diversamente, anche da persone senza dubbio molto più padrone della lingua, della prosodia e del buon gusto letterario che te e me messi insieme, Metastasio e Rapagnetta in testa. Ammetto persino che oggi il rispetto di quella convenzione possa essere considerato un tratto distintivo di cultura, ma parlare di scorrettezza puoi farlo, forse, ex cathedra, non tra persone serie.

O devo supporre che secondo te (prova a rileggerti) il libretto e l'opera s'intitolano "correttamente" Ermíone anche se Tottola e Rossini avevano in testa Ermióne, conformemente all'uso del loro tempo, sebbene non propriamente per necessità metriche? Infatti, se di certo è più difficile inserire Ermíone in un verso italiano, non è pero impossibile, e almeno in un paio di casi il verso stesso del Tottola, non però la musica di Rossini, lo ammetterbbe (con una diversa, ma egualmente corretta, posizione di iato).

Un po' d'onestà intellettuale, insomma, caro professore! Che tu abbia scritto qualche frescata per il piacere di fare il saputello, per di più vantandotene credendo di dare forza ai tuoi argomenti, è in fondo peccatuccio veniale e non cambia nulla; quel che importa è che hai stimolato una conversazione su tanti contenuti interessanti.

Ora devo correre via.


Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Cossottiano
Messaggi: 72
Iscritto il: 20 feb 2018 11:47
Località: Torino

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da Cossottiano » 02 ott 2019 15:34

mascherpa ha scritto:
02 ott 2019 14:10
Cossottiano ha scritto:
02 ott 2019 11:25
...e dico corretta...
Di ' pure quel che vuoi.

Sembra quasi che tu, offrendomi una bibliografia, non abbia saputo leggere che anche per me è bene rispettare la convenzione (risalente solo al secondo dopoguerra, se non ricordo male) di pronunziare alla latina i nomi propri greci; e persino che mi dà fastidio sentire il contrario. Tempo fa rimasi anzi malissimo perché una certa opera è Farnàce anziché Fàrnace come speravo (e come spesso mi scappa ancora detto)... Ma trovo che non abbia senso farne una questione di correttezza: per secoli e secoli s'è fatto diversamente, anche da persone senza dubbio molto più padrone della lingua, della prosodia e del buon gusto letterario che te e me messi insieme, Metastasio e Rapagnetta in testa. Ammetto persino che oggi il rispetto di quella convenzione possa essere considerato un tratto distintivo di cultura, ma parlare di scorrettezza puoi farlo, forse, ex cathedra, non tra persone serie.

O devo supporre che secondo te (prova a rileggerti) il libretto e l'opera s'intitolano "correttamente" Ermíone anche se Tottola e Rossini avevano in testa Ermióne, conformemente all'uso del loro tempo, sebbene non propriamente per necessità metriche? Infatti, se di certo è più difficile inserire Ermíone in un verso italiano, non è pero impossibile, e almeno in un paio di casi il verso stesso del Tottola, non però la musica di Rossini, lo ammetterbbe (con una diversa, ma egualmente corretta, posizione di iato).

Un po' d'onestà intellettuale, insomma, caro professore! Che tu abbia scritto qualche frescata per il piacere di fare il saputello, per di più vantandotene credendo di dare forza ai tuoi argomenti, è in fondo peccatuccio veniale e non cambia nulla; quel che importa è che hai stimolato una conversazione su tanti contenuti interessanti.

Ora devo correre via.
'Ex cathedra' esclude quindi la categoria di 'persone serie', per te? Se le cose stanno così, allora finiamola qui, che è meglio. Quanto alla mia onestà intellettuale, ne ho da vendere, e quanto all' accusa di 'saputello' non replico nemmeno perché mi fai tenerezza; io almeno non cerco di imitare penosamente la prosa di Gadda (pensando di sbalordire chi non ci arriva: ma il giochetto si svela subito, perché non basta segnare l'accento in 'séguito', per diventare Gadda, caro mio) nei post che scrivo online...
In furore hai tu cangiato / un amor ch'egual non ha!

Avatar utente
mascherpa
Messaggi: 14073
Iscritto il: 28 apr 2004 14:12
Località: Borgotaro - Venezia

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da mascherpa » 04 ott 2019 07:20

Antologia minima del "saputello proclive alla tenerezza"... solo cogliendo fior da fiore (così acuto sottile dotto come si reputa, il nostro "correttista" dal lapis solo blu bercerà ora che voglio imitare non Gadda —semmai facevo tesoro d'una vecchia raccomandazione del Panzini, che trovo utile anche se pesante la si volesse prendere alla léttera—, ma che punto addiriituura più in alto):
Cossottiano ha scritto:...da filologo ho una certa formazione
(purtroppo quella di perdersi dietro alle foglie senz'accorgersi della foresta).
Cossottiano ha scritto:questo me lo suggerisce, oltre all'orecchio e al mio innato buon gusto letterario, anche una notevole conoscenza della prosodia italiana
(di fronte a siffatte esternazioni della propria "autostima" (per non dire insicurezza), essendo mondanamente inammissibile la pernacchia l'alternativa è tra il vecchio "chi si loda s'imbroda" o, più sbrigativo, il mozartiano Eh via buffone, non mi seccar).

Quanto alla sua autopresunta onestà intellettuale, si vada un po' a rileggere, il "Cossottiano", i suoi "salti della quaglia", spacciando per proprie opinioni ovvie ma opposte a quelle che avea sparato il giro prima. La sua (per così dire) "disinvoltura" gliela dovranno forse lasciar passare quando pontifica ex cathedra, ma —se ne faccia una ragione— non è modo da usarsi tra persone serie.
Der Weg der neuern Bildung geht
von Humanität
durch Nationalität
zur Bestialität

(F. Grillparzer, aprile 1849)

Immagine

τί μοι σὺν δούλοισιν;

Cossottiano
Messaggi: 72
Iscritto il: 20 feb 2018 11:47
Località: Torino

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da Cossottiano » 04 ott 2019 07:45

mascherpa ha scritto:
04 ott 2019 07:20
Antologia minima del "saputello proclive alla tenerezza"... solo cogliendo fior da fiore (così acuto sottile dotto come si reputa, il nostro "correttista" dal lapis solo blu bercerà ora che voglio imitare non Gadda —semmai facevo tesoro d'una vecchia raccomandazione del Panzini, che trovo utile anche se pesante la si volesse prendere alla léttera—, ma che punto addiriituura più in alto):
Cossottiano ha scritto:...da filologo ho una certa formazione
(purtroppo quella di perdersi dietro alle foglie senz'accorgersi della foresta).
Cossottiano ha scritto:questo me lo suggerisce, oltre all'orecchio e al mio innato buon gusto letterario, anche una notevole conoscenza della prosodia italiana
(di fronte a siffatte esternazioni della propria "autostima" (per non dire insicurezza), essendo mondanamente inammissibile la pernacchia l'alternativa è tra il vecchio "chi si loda s'imbroda" o, più sbrigativo, il mozartiano Eh via buffone, non mi seccar).

Quanto alla sua autopresunta onestà intellettuale, si vada un po' a rileggere, il "Cossottiano", i suoi "salti della quaglia", spacciando per proprie opinioni ovvie ma opposte a quelle che avea sparato il giro prima. La sua (per così dire) "disinvoltura" gliela dovranno forse lasciar passare quando pontifica ex cathedra, ma —se ne faccia una ragione— non è modo da usarsi tra persone serie.
... dottoressa arrogante, perché hai letti due libri e seccata madama in gioventù...
Mozart, anche in questo caso, ci sta benissimo. E non parlare di foglie e foreste senza cognizione di causa, mia cara persona seria.
In furore hai tu cangiato / un amor ch'egual non ha!

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15348
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da il_bonazzo » 04 ott 2019 08:04

Direi che sarebbe il caso di tornare a parlare dell'argomento del thread senza ulteriori sconfinamenti, se ci sono altri contributi a riguardo.
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

fracapi
Messaggi: 1869
Iscritto il: 29 set 2003 12:56

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da fracapi » 04 ott 2019 17:20

x cossottiano :
.. ma che te frega... ,ma lascia perdere .. non ne vale la pena :D

Avatar utente
Martino Badoéro di Sanval
Messaggi: 2073
Iscritto il: 17 giu 2007 15:06
Località: Bussolengo

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da Martino Badoéro di Sanval » 04 ott 2019 22:33

mascherpa ha scritto:
02 ott 2019 12:34
(con le parole «mi avrai, ma fredda spoglia», riprese poi tutte nel Trovatore: trovo impossibile che la citazione sia casuale)
L'ho sempre pensato pure io!
Non posso credere che un fatto del genere sia accaduto in un posto così tranquillo come Cabot Cove...

Avatar utente
Tebaldiano
Messaggi: 14653
Iscritto il: 16 gen 2004 16:17
Località: Toscana

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da Tebaldiano » 28 ott 2019 17:31

La locandina è questa (per ora).
Ermione, Angela Meade / Arianna Vendittelli (10 novembre)
Andromaca, Teresa Iervolino
Pirro, John Irvin
Oreste, Antonino Siragusa
Pilade, Filippo Adami / Julian Henao (10 novembre)
Fenicio, Guido Loconsolo / Ugo Guagliardo (10 novembre)
Cleone, Gaia Petrone
Cefisa, Chiara Tirotta
Attalo, Cristiano Olivieri

Ho letto che c' è stato qualche mugugno perché inizialmente la Meade era prevista (anche) per la data del 10. Qualcuno ne sa qualcosa?
Immagine

biancano
Messaggi: 156
Iscritto il: 07 dic 2014 13:32

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da biancano » 28 ott 2019 18:26

Tebaldiano ha scritto:
28 ott 2019 17:31
La locandina è questa (per ora).
Ermione, Angela Meade / Arianna Vendittelli (10 novembre)
Andromaca, Teresa Iervolino
Pirro, John Irvin
Oreste, Antonino Siragusa
Pilade, Filippo Adami / Julian Henao (10 novembre)
Fenicio, Guido Loconsolo / Ugo Guagliardo (10 novembre)
Cleone, Gaia Petrone
Cefisa, Chiara Tirotta
Attalo, Cristiano Olivieri

Ho letto che c' è stato qualche mugugno perché inizialmente la Meade era prevista (anche) per la data del 10. Qualcuno ne sa qualcosa?
ma Irvin è quel tenore con vocina asfittica che cantò a Pesaro nel Siege?.....come dire la scelta ideale x Pirro.... 8) 8) 8)

Avatar utente
il_bonazzo
Messaggi: 15348
Iscritto il: 03 lug 2002 14:21
Località: Pescara

Re: Verso Ermione (non è Harry Potter)

Messaggio da il_bonazzo » 28 ott 2019 19:21

biancano ha scritto:
28 ott 2019 18:26
Tebaldiano ha scritto:
28 ott 2019 17:31
La locandina è questa (per ora).
Ermione, Angela Meade / Arianna Vendittelli (10 novembre)
Andromaca, Teresa Iervolino
Pirro, John Irvin
Oreste, Antonino Siragusa
Pilade, Filippo Adami / Julian Henao (10 novembre)
Fenicio, Guido Loconsolo / Ugo Guagliardo (10 novembre)
Cleone, Gaia Petrone
Cefisa, Chiara Tirotta
Attalo, Cristiano Olivieri

Ho letto che c' è stato qualche mugugno perché inizialmente la Meade era prevista (anche) per la data del 10. Qualcuno ne sa qualcosa?
ma Irvin è quel tenore con vocina asfittica che cantò a Pesaro nel Siege?.....come dire la scelta ideale x Pirro.... 8) 8) 8)
A Pesaro come Cleomene non fu proprio un disastro, magari non sfolgorante ma insomma....
"Spengi quella telecamera! Spengila, t'ho detto!!!"
Immagine

Rispondi