Giovani promesse

Discussioni: per i neofiti che vogliono togliersi dei dubbi e per gli esperti che vogliono approfondire...
Avatar utente
Puck
Messaggi: 2313
Iscritto il: 17 set 2012 21:43
Località: Pordenone

Giovani promesse

Messaggio da Puck » 06 gen 2017 18:15

Ho aperto questa discussione perché, stranamente, mi sembra non ce ne siano di simili, o almeno io non ne ho trovate. Il titolo non è granché ma non mi è venuto in mente niente di meglio :) .
La proposta è quella di usare questo topic per segnalare giovani cantanti (ma anche direttori, registi…), magari ancora sconosciuti o poco noti, che ci abbiano colpito per personalità, talento, originalità, preferibilmente dopo averli visti dal vivo ma non necessariamente.
Se conoscete qualche artista su cui vi sentite di scommettere o semplicemente una sera a teatro avete ascoltato un/a giovane cantante che vi ha folgorato, parlatene qui.
Insomma è un po’ come giocare ai talent scout.

Inizio io con qualche nome:
un giovane soprano che ammiro molto: Ekaterina Bakanova


Asmik Grigorian, figlia di Gegam, personalità gigantesca


Rame Lahaj, tenore, dal vivo mi ha fatto un’ottima impressione


How now, spirits?

Twitter @paololocatelli

Manrico Del Pietro
Messaggi: 860
Iscritto il: 09 mar 2015 14:30

Re: Giovani promesse

Messaggio da Manrico Del Pietro » 07 gen 2017 17:07

Bel post, anche se direi che Asmik Grigorian non possa più rientrare nella categoria, cantando da tempo in teatri di lunga tradizione e gran prestigio e essendo ormai riconosciuta internazionalmente. :cin:
Non sum uni angulo natus, patria mea totus hic mundus est. (Seneca)

pbialetti
Messaggi: 483
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Giovani promesse

Messaggio da pbialetti » 07 gen 2017 19:20

Manrico Del Pietro ha scritto:Bel post, anche se direi che Asmik Grigorian non possa più rientrare nella categoria, cantando da tempo in teatri di lunga tradizione e gran prestigio e essendo ormai riconosciuta internazionalmente. :cin:
Ma, a mio parere, sempre troppo poco rispetto ai suoi meriti.
Da parte mia aggiungo Elena Tsallagova, soprano lirico leggero in forza all'ensemble della Deutsche Oper, e il tenore francese Benjamin Bernheim, che mi ha molto positivamente impressionato come Matteo in una Arabella dell'anno scorso a Dresda e che vorrei risentire. Potenzialmente anche Nadja Mchantaf, soprano lirico da quest'anno in forza all'ensemble della Komische Oper.

Avatar utente
WRossini
Messaggi: 1191
Iscritto il: 23 apr 2003 10:42

Re: Giovani promesse

Messaggio da WRossini » 08 gen 2017 14:01

Anche a me la Grigorian era piaciuta molto anche se l'ho sentita una volta sola in Rachel (juive). La Tsallagova l'avevo sentita la prima volta in Corinna nel viaggio a Reims dei giovani a Pesaro e mi aveva incantato. Poi l'ho sentita ancora una o due volte ma non mi aveva particolarmente colpito (anche se c'è da dire che Zedda l'aveva fatta cantare folleville che non le stava per niente). Chi mi aveva stregato invece era Davide Luciano nel l'inganno a Pesaro qualche anno fa. Per dizione, musicalità, azione e interazione scenica lo trovai notevole. Ma forse è più conosciuto di quello che penso...?
"I wish it was prohibited to sing any other living composer's music except Rossini, Paer, Mayer, and Carafa; and I should by no means object to be confined to the first." (Waldie)

Avatar utente
Puck
Messaggi: 2313
Iscritto il: 17 set 2012 21:43
Località: Pordenone

Re: Giovani promesse

Messaggio da Puck » 08 gen 2017 14:12

Vero, anche a me Davide Luciano, ascoltato se non ricordo male nel Don Pasquale come Malatesta, aveva fatto un'ottima impressione. Un altro giovane baritono da tenere d'occhio è Mattia Olivieri, notevolissimo. Oppure Alessio Arduini, che comunque sta già facendo una carriera importante.
How now, spirits?

Twitter @paololocatelli

pbialetti
Messaggi: 483
Iscritto il: 24 mar 2011 09:45
Località: Berlino

Re: Giovani promesse

Messaggio da pbialetti » 08 gen 2017 17:01

Puck ha scritto:Vero, anche a me Davide Luciano, ascoltato se non ricordo male nel Don Pasquale come Malatesta, aveva fatto un'ottima impressione.
Luciano è approdato anche lui alla Deutsche Oper, credo come membro dell'ensemble. Canterà nei prossimi giorni il Don Giovanni nel ruolo del protagonista. Anch'io l'ho sentito due volte dal vivo (Cecil nella Maria Stuarda e Belcore nell'Elisir) e mi ha fatto un'eccellente impressione.

Madama
Messaggi: 166
Iscritto il: 04 feb 2016 01:28
Località: Torino

Re: Giovani promesse

Messaggio da Madama » 09 gen 2017 01:40

Ho ascoltato Giulia Bolcato, Barbarina in Le nozze di figaro a Parma l'anno passato. Una bellissima edizione. A me era piaciuta la sua voce e capacità scenica. Non so se in realtà sia già conosciuta o se abbia già dato altra prova di sè. Mi piacerebbe sapere la vostra opinione, grazie!
Buon anno a tutti
Carla

Alucard
Messaggi: 288
Iscritto il: 28 giu 2011 18:56
Località: Provincia di Udine
Contatta:

Re: Giovani promesse

Messaggio da Alucard » 09 gen 2017 13:14

Aggiungerei anche Michaela Marcu, molto attiva nel nord-est. Spigliatissima in scena e bella voce da lirico pieno.
Anche Gezim Myshketa e Filippo Polinelli sono due giovani baritoni molto interessanti.
Hab' mir's gelobt, ihn lieb zu haben in der richtigen Weis',
daß ich selbst sein' Lieb' zu einer andern
noch lieb hab'!

Daniel_b87
Messaggi: 37
Iscritto il: 19 set 2016 10:08

Re: Giovani promesse

Messaggio da Daniel_b87 » 10 gen 2017 15:28

Nel marzo 2014 ho sentito per la prima volta David Afkham dirigere la Filarmonica della Scala nei Sei pezzi per orchestra op.6 di Webern, nella Decima di Sostakovic e nel Terzo di Beethoven (al pianoforte Buchbinder).
Sono rimasto affascinato dalla gestualità a mio parere così nitida e "trascinante" di questo giovane direttore, che mi è davvero piaciuto, soprattutto in Webern e in Beethoven.
Qualcuno lo ha sentito in questo concerto o in altre occasioni?

Avatar utente
Puck
Messaggi: 2313
Iscritto il: 17 set 2012 21:43
Località: Pordenone

Re: Giovani promesse

Messaggio da Puck » 10 gen 2017 20:10

Daniel_b87 ha scritto: Qualcuno lo ha sentito in questo concerto o in altre occasioni?
Io no. In compenso, come avevo già scritto a suo tempo, un giovane direttore che mi ha molto colpito è Stanislav Kochanovsky.
How now, spirits?

Twitter @paololocatelli

Rispondi